Venerdì 31 Agosto 2018, 10:39

Triestina 15enne stuprata a Jesolo, post choc del poliziotto di Rovigo: se l'è cercata

Ragazzina stuprata a Jesolo, post  choc del poliziotto: se l'è cercata  «Servizietti ai pusher, poi...» /Leggi  Codacons chiede il licenziamento
JESOLO «Queste ragazzine pensano di rimediare una canna facendo servizietti veloci agli spacciatori...poi trovano quello che invece vuole il servizio completo e allora piangono perché le stuprano...storia vecchia come il mondo». Su Facebook, un post del genere, con annesso articolo sulla violenza sessuale di Jesolo, sarebbe già abbastanza aberrante di suo. Più grave, però, se la sparata non arriva da un utente comune, ma da un poliziotto ed ex dirigente di un sindacato.


Questo post choc sull'episodio dello stupro in spiaggia di una 15enne da parte di un senegalese, insieme ad altri dal contenuto discutibile («Cucchi valeva poco da vivo e da morto è diventato un affarone»), hanno scatenato un ciclone di polemiche, agitato dalla blogger e giornalista Selvaggia Lucarelli. L'autore è Mauro Maistro, poliziotto in servizio al commissariato di Adria, fino a un mese fa segretario del Coisp di Rovigo. 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Triestina 15enne stuprata a Jesolo, post choc del poliziotto di Rovigo: se l'è cercata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-31 10:59:34
allora quando ci sono anche solo leggendo i giornali decine di casi alla settimana (e magari i poliziotti sono al corrente di altri casi non "divulgati") non vi sorge il dubbio che le "ragazzine" minorenni ad andare in giro da sole di notte e frequentare certi posti dove bazzicano certi "loschi figuri" (pusher)si mettono da sole in condizioni di pericolo? [come un bambino che attraversa da solo la strada di notte rischia di essere investito]