Slovenia, via libera al turismo: ma solo chi prenota o ha una barca di proprietà

Martedì 26 Maggio 2020 di R. U.
Il golfo di Pirano in Slovenia
2

Dopo le recenti polemiche, il governo sloveno schiude le porte dei suoi confini nazional. Da oggi è in vigore il via libera della Slovenia all'ingresso dall'Italia e dagli altri paesi per chi possieda ha una prenotazione confermata di un pernottamento in un albergo o struttura turistica slovena e lo dimostri con la prova della prenotazione, oppure sia proprietario di beni immobili, imbarcazioni o aerei registrati nella Repubblica di Slovenia e possieda la prova di tale proprietà, insieme a familiari stretti.

Il governo di Lubiana ha emesso un nuovo decreto relativo all'ordinamento e all'attuazione di misure per prevenire la diffusione della malattia infettiva COVID-19 ai valichi di frontiera alle frontiere esterne e ai posti di blocco alle frontiere interne della Repubblica di Slovenia e pubblicandolo nella Gazzetta ufficiale della Repubblica di Slovenia.

Ai valichi di frontiera alle frontiere esterne e ai punti di controllo alle frontiere interne della Repubblica di Slovenia, il servizio sanitario controllerà lo stato sanitario delle persone che attraversano la frontiera, concedendo il via libera senza obbligo di quarantena tra l'altro anche a chi dovrà entrare nel territorio sloveno per motivi di salute, per partecipare a un funerale di un congiunto, oltre che per i transfrontalieri.

Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 07:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA