Danneggia la sinagoga, prima il segno della croce e poi il gesto della pistola Video

Mercoledì 15 Gennaio 2020 di E.B.
Danneggia la sinagoga, prima il segno della croce e poi il gesto della pistola
1

TRIESTE - Identificato grazie a un attento esame delle immagini di videosorveglianza l'autore di due danneggiamenti avvenuti il 24 ottobre e il 3 gennaio scorsi alla Sinagoga di piazza Giotti.

Si tratta di un uomo, cittadino italiano, residente a Trieste, che avrebbe confessato agli investigatori spiegando come le condotte avessero un significato ed una valenza mistico-religiosa. Le indagini della Polizia, in particolare della Digos della locale Questura, coordinate direttamente dal Procuratore della Repubblica Carlo Mastelloni e dal Sostituto Procuratore Pietro Montrone - precisa una nota - sono risultate particolarmente complesse, tenuto conto della difficoltà dovuta alla qualità delle immagini dell'impianto di videosorveglianza, non agevolata dall'orario serale in cui i gesti si sono verificati. Tali premesse hanno imposto un meticoloso lavoro di analisi di traffici telematici e una intensa attività nelle vie cittadine al fine di rintracciare l'autore.

Particolarmente significativi di una premeditazione, prosegue la nota, gli atteggiamenti tenuti dall'uomo che avrebbe danneggiato il luogo di culto (segno della croce, dileggio della telecamera e gesto della pistola), nonché preoccupanti per una spiccata idiosincrasia per gli aspetti liturgici collegati al luogo. L'uomo non sarebbe seguito da alcuna struttura sanitaria e non risulta svolgere alcuna attività lavorativa e si sostenterebbe con i proventi del reddito di cittadinanza. 
 

Ultimo aggiornamento: 14:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA