Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nel frigo del ristorante oltre 200 kg di pesce "ignoto": 1.500 euro di multa al titolare

Giovedì 4 Agosto 2022 di E.B.
Nel frigo del ristorante oltre 200 kg di pesce "ignoto": 1.500 euro di multa al titolare

MONFALCONE - Oltre 200 chili di pesce sotto sequestro. E' il bilancio dell'operazione condotta dalla Capitaneria di porto di Monfalcone e Grado nella giornata di ieri, 3 agosto negli esercizi commerciali nella zona di Lignano Sabbiadoro. I controlli effettuati sui prodotti ittici hanno condotto a riscontrare la presenza, all'interno di un ristorante della zona, di una cella frigo in cui erano conservati numerosi esemplari di specie ittiche tra le quali orata, branzino, salmone, canocchia, capasanta, sogliola, tonno pinna gialla, aragosta, tutti privi di documenti in grado di attestarne la tracciabilità. In relazione a quanto accertato i militari del Corpo hanno proceduto ad elevare una sanzione amministrativa nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale di 1.500 euro per la detenzione di prodotto ittico privo di tracciabilità.

Il prodotto sequestrato essendo privo della prevista documentazione, sarà oggetto di idoneo smaltimento. Scopo dell’attività è stata la verifica dell’osservanza della vigente normativa posta a tutela della salute del consumatore finale del prodotto ittico come previsto dalle vigenti norme di settore. Le attività di controllo e repressione proseguiranno con l’obiettivo di contrastare ogni forma di pesca e commercializzazione illegale, con l’obiettivo di tutelare la salute dei consumatori finali, al fine di garantire la tracciabilità e la salubrità del prodotto.  Si richiama la loro attenzione affinché non effettuino incautamente acquisti di prodotto ittico di dubbia provenienza o venduto in violazione delle più elementari norme igienico-sanitarie.

Ultimo aggiornamento: 5 Agosto, 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci