Risse, alcol a minorenni e violenza: chiusura "forzata" per tre bar

Mercoledì 10 Giugno 2020 di E.B.
Risse, alcol a minorenni e violenza: chiusura "forzata" per tre bar
1

TRIESTE - Comportamenti violenti da parte degli avventori, talvolta sfociati in vere e proprie risse, connesse al consumo incontrollato di bevande alcoliche, anche da parte di minori.  Soltanto nelle serate di sabato 6 e domenica 7 giugno, la Sala Operativa della Questura ha ricevuto ben 70 sollecitazioni, a cui sono seguiti almeno una quindicina di interventi operativamente delicati della Squadra Volante. Nello specifico, è stata prevista la chiusura di dieci giorni del “Bar Mimmo” di via Lazzaretto Vecchio, dove in più circostanze è stata rilevata la somministrazione di bevande alcoliche a minorenni: la Polizia Amministrativa ha rilevato, tra l’altro, un servizio di “vedetta”, organizzato dallo stesso locale, con lo scopo di avvisare i ragazzi presenti, intenti a consumare bevande alcoliche, dell’arrivo delle Forze dell’Ordine.

E’ stata disposta, altresì, la chiusura del “Bar San Siro”, teatro di una violenta lite che ha coinvolto più avventori, nonché di altri episodi che, per la loro potenziale pericolosità, hanno determinato l’intervento della Polizia onde scongiurare conseguenze pericolose per l’altrui incolumità. In ultimo, il Questore ha ordinato la cessazione dell’attività del bar “Stella Rossa” di via della Raffineria, in quanto il gestore operava senza apposita licenza e per i numerosi interventi per liti fra avventori, ubriachezza molesta e somministrazione di alcol in totale violazione delle disposizioni in materia, oltre che delle disposizioni di contenimento anti- Covid, mentre per analoghi motivi, sono in corso ulteriori accertamenti che hanno ad oggetto altro locale della zona.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA