Poliziotto salva un coniglietto dai pericoli della strada e lo affida all'Enpa

Sabato 23 Febbraio 2019 di E. B.
8
TRIESTE - Una storia a lieto fine quella che ha visto  protagonista un coniglietto bianco, salvato da un poliziotto, assistente capo della Polizia ferroviaria, che stava smontando dal servizio al termine del turno mattutino. Stava per salire a bordo della sua autovettura nel parcheggio a lato dei binari della Stazione ferroviaria quando, all’improvviso, ha notato un musetto curioso, con due occhi rossi e lunghe orecchie, spuntare dietro una delle ruote anteriori del veicolo parcheggiato a fianco: un batuffolo di pelo candido che, alla vista del giovane, con un balzo, è schizzato via, correndo letteralmente “a zampe levate” ed infilandosi con sorprendente abilità e rapidità tra le autovetture disposte a pettine.

Il poliziotto non riusciva a credere ai suoi occhi: ma che ci faceva un coniglietto domestico in quella zona non residenziale, peraltro così pericolosamente vicina ai binari? Senza indugio ha chiamato i rinforzi ed i colleghi del del turno pomeridiano che sono arrivati per dargli manforte. Dopo qualche rincorsa e mirati “appostamenti”, finalmente il coniglietto è stato recuperato: tra le braccia del poliziotto ha rivelato tutta la sua docilità e, dopo qualche carezza e qualche “genere di conforto”, è stato affidato all’Enpa che ora si sta occupando di lui. Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA