Navi da crociera, celebrato il "float out" della Seashore di Msc

Giovedì 20 Agosto 2020 di E.B.

TRIESTE- E' stato celebrato oggi nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone (Gorizia) il float out di Msc Seashore. Con i suoi 339 metri, la nave sarà la più lunga della Compagnia e la più grande mai costruita in Italia. Oggi è stata spostata in un altro bacino del cantiere dove proseguirà i lavori di realizzazione degli interni fino alla consegna prevista a luglio 2021. L'investimento per Msc Seashore vale circa 1 miliardo di euro, con una ricaduta economica sul Paese calcolata pari a circa 4,5 miliardi. E' la terza di quattro navi della classe Seaside e la prima di due navi appartenenti alla generazione Seaside Evo.

"Il primo galleggiamento - afferma l'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono - è anche l'occasione per rilanciare ulteriormente l'impegno di tutti. Msc Seashore è una nave da record, che punta su innovazione, tecnologia e design, sottolineando la leadership di Fincantieri. La situazione di incertezza che stiamo vivendo in tutto il mondo aggiunge ancora più rilievo a questa giornata, che fa ben sperare per l'intero settore crocieristico".

"Siamo impegnati nella realizzazione del nostro piano di espansione della flotta - osserva Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises - Msc Seashore sarà dotata delle più recenti e avanzate tecnologie ambientali attualmente disponibili e sarà una delle due nuove navi che saranno consegnate nel 2021, confermando così la nostra fiducia nelle prospettive di crescita a lungo termine del settore, come dimostrano anche il ritorno in servizio della nostra prima nave all'inizio di questa settimana e gli investimenti effettuati nel nostro nuovo protocollo operativo per la salute e la sicurezza". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA