Liliana morta, il giallo: non ci sono indagati. Il marito parte offesa nomina un avvocato

Mercoledì 12 Gennaio 2022
Liliana Resinovich e a destra il marito Sebastiano Visintin
1

TRIESTE - È stata depositata oggi, 12 gennaio 2022, in Procura a Trieste la nomina dell'avvocato Paolo Bevilacqua quale difensore di fiducia di Sebastiano Visintin, marito di Liliana Resinovich, il cui cadavere è stato ritrovato il 5 gennaio nel parco dell'ex ospedale psichiatrico di San Giovanni a Trieste e riconosciuto ieri anche dal marito. Al momento per la vicenda non risultano indagati. Visintin, precisa Bevilacqua, ha nominato un legale in quanto persona offesa. È stato inoltre nominato, sempre oggi, un medico legale di parte, Raffaele Barisani, che ha già preso contatti con il medico legale della Procura con cui si relazionerà per ogni valutazione al riguardo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA