Turista morto a Sharm facendo kitesurf: spinto dal vento contro il molo

PER APPROFONDIRE: egitto, italiano, kitesurf, morto, sharm el sheik
Renato Doro morto in Egitto con il kitesurf: spinto dal vento contro il molo
Dramma in Egitto. Un 65enne turista veneto, Renato Doro, residente a Trieste, ma originario di Noale, è morto durante una vacanza con la moglie, sul Mar Rosso, a Sharm el Sheik, mentre era in mare per praticare kitesurfing.

Quando l'uomo era già in acqua si sarebbero levate improvvisamente forti raffiche di vento che lo avrebbero colpito mentre eseguiva un salto spingendolo contro un molo causando un impatto violento.

Doro era esperto di questa pratica sportiva.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 25 Febbraio 2018, 20:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Turista morto a Sharm facendo kitesurf: spinto dal vento contro il molo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-27 20:40:21
RIP
2018-02-26 08:19:09
Pratico da anni il windsurf e da anni vedo incidenti più o meno gravi a causa del kitesurf. Motivo? E' molto facile imparare e in pochissime lezioni si riesce a 'planare'. Il fatto è che è facile sentirsi campioni ma in situazioni di difficoltà il kite è molto meno facile da gestire. Risultato è spesso l'infortunio. Spesso a caviglie e ginocchio quando va bene. Col windsurf a memoria non ricordo di infortuni mortali.
2018-02-26 14:39:40
Io ricordo uno, uscito col windsurf a Barcola un pomeriggio d'autunno in cui soffiava la bora e non piu' rientrato. Fu trovato il mattino dopo al largo di Grado, legato alla tavola ma ormai deceduto, credo per il freddo. A parte cio', ogni sport ha la sua eta': forse 65 anni per volare sulle onde sono troppi