Troppe gravi violazioni a bordo: la motonave Maraki al bando per 3 mesi

PER APPROFONDIRE: bando, maraki, monfalcone, nave, porto
Troppe gravi violazioni a bordo: la motonave Maraki al bando per 3 mesi

di E.B.

TRIESTE - La motonave Maraki, una  nave mercantile battente bandiera moldava, per i prossimi 3 mesi non sarà più ammessa nel porto di Monfalcone né in qualunque altro porto italiano od europeo o nelle acque territoriali nazionali e degli altri Stati dell’Unione Europea. La nave è stata “bandita” a seguito di una ispezione eseguita, lo scorso 7 novembre, da un Ufficiale qualificato della Capitaneria di porto di Monfalcone, nel corso della quale sono state rilevate gravi violazioni in materia di sicurezza della navigazione, sia sotto il profilo della safety di bordo che delle condizioni di vita e lavoro dei marittimi, oltreché deficienze nella gestione della sicurezza in generale della nave da parte della società armatoriale. Al termine dell’ispezione è stato inizialmente formalizzato il provvedimento di detenzione della nave, il fermo amministrativo che impedisce che possa riprendere la navigazione in assenza delle minime condizioni di sicurezza e obbliga l’armatore ad adottare gli opportuni provvedimenti per rimettere in sicurezza la nave.

Dall’inizio dell’anno è la ottava nave detenuta ed è la seconda ad essere stata bandita dagli ispettori della Capitaneria di porto di Monfalcone nel corso delle 33 ispezioni compiute ad altrettante navi straniere considerate “a rischio”. Ma la stessa nave Maraki era già stata fermata e detenuta altre due volte nel corso degli ultimi mesi da parte di Ispettori di altri Stati europei dove aveva fatto scalo. La rete di sicurezza marittima dell’Unione Europea ha quindi consentito di far scattare, alla terza detenzione nel corso di 36 mesi, il più grave provvedimento di “bando” – un divieto temporaneo di accesso a tutti i porti,  ed alle acque territoriali nazionali,  dell’Italia, dei Paesi dell’Unione Europea nonché di altri Stati extra-europei (come ad esempio il Canada) aderenti all'accordo internazionale sui controlli per la sicurezza della navigazione. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Novembre 2019, 17:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Troppe gravi violazioni a bordo: la motonave Maraki al bando per 3 mesi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-15 11:31:46
i condomini che vengono a Venezia sono super controllati sia dalla Capitaneria di Porto che da un registro di navigazione che rappresenta la bandiera a cui la nave risulta iscritta. Ovviamente per mantenere alto il nome e la pubblicità mai si sognerebbero di non rispettare le più nomali procedure
2019-11-14 17:52:39
A quando un'ispeziome sui condomini galleggianti che arrivano a Venezia?