Carico di pesce da 1 tonnellata senza documenti: multa di 1.500 euro

Lunedì 27 Gennaio 2020 di E.B.
2

TRIESTE - Al valico di Rabuiese, gli ispettori del nucleo pesca della Capitaneria di Porto hanno fermato un camion frigo croato per effettuare il controllo dei prodotti ittici trasportati. Tra questi hanno individuato quasi una tonnellata di pescato (425 kg di gallinella, 515 kg di merluzzo e 21 kg di razza) privo di documentazione che ne attestasse la rintracciabilità, e pertanto non commercializzabile, ai sensi della normativa comunitaria e nazionale a garanzia della salute dei consumatori.

 

Il prodotto ittico - che una ditta di Spalato, in base ai documenti di trasporto, aveva venduto a due grossisti del centro Italia - è stato pertanto sottoposto a sequestro amministrativo e chiuso in una cella frigo del mercato ittico di Trieste: al camionista è stata notificata una sanzione di 1500 euro. Successivamente sono intervenuti i veterinari dell’Asuits, che hanno iniziato le verifiche amministrative e sanitarie sul prodotto sequestrato e, nel caso risultasse confermata l’infrazione e venisse accertata l’idoneità al consumo umano, disporranno la devoluzione in beneficenza del pescato.

Ultimo aggiornamento: 18:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci