Falso tampone per il Coronavirus, raggirata e derubata una donna

Mercoledì 25 Novembre 2020 di E.B.
1

TRIESTE - Due donne sono state truffate e derubate in casa. I malviventi hanno fatto leva sulla loro fragilità, acuita anche dal critico periodo pandemico e giocando sui sentimenti famigliari. Il primo episodio si è svolto in tarda mattinata nel rione di Rozzol, mentre il secondo nel tardo pomeriggio in zona San Giusto. Gli interlocutori hanno richiesto loro telefonicamente denaro o preziosi per sanare una problematica connessa con un incidente stradale causato dal figlio e per effettuare urgentemente un tampone per l’accertamento del Covid alla figlia. Provate e sconvolte dalle notizie, le donne hanno acconsentito che un’amica e una sanitaria venissero a casa loro a prelevare i beni. Ripresesi dallo spavento, le donne hanno realizzato di essere state raggirate e hanno telefonato ai figli, avendo conferma delle truffe ed è stata informato il 112. Sul posto si sono recate le Volanti della Questura.

Si invitano tutte le persone a diffidare da simili comportamenti, messi in atto da individui che cercano di carpire la fiducia di soggetti deboli, come persone anziane o che vivono da sole, per mettere in atto truffe e raggiri. Al minimo sospetto e, comunque, per verificare situazioni che appaiono dubbie o anomali, si invita la cittadinanza a informare prontamente le Forze dell’Ordine e di non avere alcun timore nel segnalare questi episodi.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA