Donano vestiti e coperte al clochard "sfrattato": «Ti chiediamo scusa»

Donano vestiti e coperte al clochard "sfrattato": «Ti chiediamo scusa»

di E.B.

TRIESTE - «Caro amico, speriamo che questa notte tu soffra meno il freddo: ti chiediamo scusa a nome della città di Trieste». Queste le parole scritte con un pennarello nero su un pezzo di cartone da un gruppo di triestini ignoti che nella tarda serata di ieri - sabato 5 gennaio - hanno voluto donare coperte e vestiti al senzatetto di via Carducci le cui masserizie erano state gettate il giorno prima in un cassonetto delle immondizie dal vicesindaco leghista Paolo Polidori. Non solo una presa di posizione simbolica ma concreta nei fatti: hanno depositato gli indumenti e le coperte nello stesso punto in cui il clochard era solito sostare. Il messaggio termina con una postilla: «In caso di mancato ritiro non gettare nulla. Provvederemo al recupero entro domani».

Il gesto di Polidori - che lo aveva reso pubblico su Facebook con tanto di foto scrivendo «Sono passato in via Carducci, ho visto un ammasso di stracci buttati a terra... coperte, giacche, un piumino e altro; non c'era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati: da normale cittadino che ha a cuore il decoro della sua città, li ho raccolti e li o buttati, devo dire con soddisfazione, nel cassonetto: ora il posto è decente! Durerà? Vedremo! Il segnale è: tolleranza zero!! Trieste la voglio pulita!! PS: sono andato subito a lavarmi le mani! E adesso si scatenino pure i benpensanti, non me ne frega nulla!!» - ha scatenato nelle ultime ore una vera e propria bufera con numerosi attacchi da parte delle opposizioni, Ics e Caritas per non parlare delle reazioni contrastanti dei triestini sui social network. Lo stesso vicesindaco tuttavia ha voluto chiarire ieri quanto successo spiegando che si trattava di un cittadino romeno già «piantonato dalla Questura» e con a carico una serie di procedimenti penali e uno di allontanamento. Pare inoltre che il barbone avesse rifiutato ogni offerta di accoglienza da parte delle strutture preposte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 6 Gennaio 2019, 10:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Donano vestiti e coperte al clochard "sfrattato": «Ti chiediamo scusa»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 68 commenti presenti
2019-01-07 13:29:30
Il clochard, facile bersaglio. L'imprenditore Veneto col macchinone invece che fa nero a destra e a manca...quello lo beccate o no? Non ruba soldi agli italiani? Più facile rompere le scatole ad un povero senzatetto.
2019-01-07 12:16:17
Poco lontano (30metri) dalla via carducci c'e' la galleria fenice che e' molto piu' riparata e non esposta al traffico ;sempre che il romeno non avesse altri motivi per rimanere esposto sul marciapiede!
2019-01-07 11:32:31
Se cittadino di uno Stato dell'Unione Europea, se ne faccia carico il paese d'origine. Se extra-comunitario, dovrebbe essere in un centro ad hoc. Poi: quanti di coloro che si stracciano le vesti lo hanno preso in casa loro ? E' facile fare le persone nobili denunciando ma, al contempo, evitando attentamente a non farsi carico personalmente dei problemi denunciati. Gl'italiani hanno dato e danno abbondantemente, senza doversi far carico anche del malgoverno di altri Stati che ci mandano queste persone. Questo vale anche per l'Africa che ci scarica addosso centinaia di migliaia di "sfollati" che non hanno mezzi di sussistenza ma sfornano figli a più non posso. A questo proposito, un link non sospetto, visto che si tratta della buonista ONU Andate a Pagina 7 di questa Report https://esa.un.org/unpd/wpp/publications/files/wpp2017_keyfindings.pdf
2019-01-07 08:20:30
Dagli indumenti e coperte abbandonate non si puo' capire se era un povero cristo,uno con quello stile di vita scelto liberamente..persino uno di quelli che assalgono a percosse ignari passanti. Non e' dato saperlo.Affrontare la questione senza clamore mediatico da molte parti, non paga elettoralmente Pro o Contro deve essere sempre sopra le righe, esagerato...anche se di concreto ci sono solo residui inanimati...tessuti che non si offendono ne' si indignano o nuovi tessuti che di proprio non si esaltano..della funzione loro attribuita ( concreta o mediatica)
2019-01-07 08:20:02
Squallore su squallore sto tizio prima butta via coperte poi trova scusa impossibile x GIUSTIFICARSI! V E R G O G N A