Fermato per oltraggio agli agenti, aveva un'ascia nascosta nelle mutande

Mercoledì 28 Dicembre 2016 di E.B.
Fermato per oltraggio agli agenti, aveva un'ascia nascosta nelle mutande

TRIESTE - Ha nascosto l'ascia nelle mutande ed è stato trovato in possesso, senza giustificazione, anche di un cacciavite.  La scorsa notte la Polizia di Stato ha denunciato un triestino, M. K, già noto alle forze dell’ordine. Al 113 erano giunte alcune segnalazioni di una persona con in mano un’ascia nei pressi di via Pellico e sul posto si è recato un equipaggio della Squadra Volante.

Alla vista degli operatori l’uomo si è innervosito ed è andato in escandescenza, rendendo necessario l’intervento dei sanitari del 118 che lo hanno accompagnato all’ospedale di Cattinara. Durante una visita è stata trovata l’ascia di piccole dimensioni che l’uomo aveva occultato nelle mutande. E’ stato denunciato e gli oggetti rinvenuti sono stati sequestrati. E sempre la scorsa notte la Polizia ha denunciato per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità una triestina, R.P., di 40 anni. Intervenuti in uno stabile di via dell’Abro a seguito della segnalazione di una lite, gli operatori della Questura hanno identificato  alcune persone, fra cui R.P., in evidente stato di alterazione alcolica. La donna non ha voluto fornire le proprie generalità e ha ingiuriato e spinto gli agenti. Dopo gli accertamenti e le formalità di rito, è stata denunciata.  

Ultimo aggiornamento: 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA