Covid: in Slovenia possibile ritorno del tampone per i transfrontalieri

Martedì 2 Marzo 2021 di E.B.
Covid: in Slovenia possibile ritorno del tampone per i transfrontalieri

TRIESTE - La  Slovenia potrebbe inasprire a breve il regime di controlli alle frontiere, reintroducendo in particolare l'obbligatorietà del tampone negativo settimanale per i transfrontalieri, lavoratori e studenti che siano. Questo lo scenario evocato dal ministro degli Interni sloveno, Ales Hojs, durante un question time al Parlamento di Lubiana. Lo riporta il telegiornale del canale pubblico sloveno TV Koper/Capodistria. «Proprio per limitare i contagi» potrebbe essere necessario «reintrodurre i punti di controllo» alle frontiere, «questo è il mio pensiero, ma a decidere sarà il governo», ha affermato Hojs, specificando che una stretta potrebbe essere decisa da tutti i Paesi Ue. «Dovremo rivedere chi può spostarsi senza test, probabilmente anche i lavoratori e gli studenti transfrontalieri dovranno fare il tampone almeno una volta a settimana», ha aggiunto il ministro. L'introduzione dell'obbligo del tampone anche per i transfrontalieri aveva causato alcune settimane fa polemiche tra Italia e  Slovenia, costringendo Lubiana a fare una repentina marcia indietro. 

Ultimo aggiornamento: 19:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA