Covid, assunto un esercito di 400 sanitari per fronteggiare la pandemia

Mercoledì 25 Novembre 2020 di Marco Corazza
Mega assunzione di medici e infermieri per fronteggiare la pandemia tra Gorizia e Trieste

Un esercito tra medici e infermieri per fronteggiare la pandemia da Coronavirus. Con gli ultimi decreti approvati in queste due settimane, l'azienda sanitaria ASUGI continua ad implementare nuove risorse da dedicare ai comparti in emergenza epidemiologica per straordinaria e urgente necessità. Gli interventi prevedono l’acquisizione di nuovo personale sia in ambito isontino che giuliano.Da qui l’assunzione di ulteriori professionisti tra cui 11 medici presso il Dipartimento di Prevenzione di Gorizia, 2 medici presso il Distretto Basso Isontino di Monfalcone, 1 medico per il Distretto Alto Isontino di Gorizia, 1 medico specialista presso la SC Chirurgia Generale di Gorizia, 1 medico presso SC Pneumologia, 4 medici presso il Distretto 1, 1 medico presso il Distretto 4, 1 medico specializzando presso la SC Geriatria di Trieste, 1 medico presso SC Malattie Infettive di Trieste, 4 medici presso il Dipartimento di prevenzione di Trieste, 1 medico presso il Distretto 2, 1 medico per la SC Anestesia e Rianimazione. Sempre per fronteggiare l’emergenza pandemica sono stati acquisite 36 unità di Operatore Socio Sanitario; 1 Dirigente medico in disciplina di Medicina Interna da assegnare alla SC Malattie Infettive, 4 Dirigenti medici in disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’urgenza da assegnare alla SC Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza.Dall’inizio dell’emergenza, sono state circa 400 le unità di personale acquisite specificamente per affrontare la situazione pandemica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA