Covid in Friuli Venezia Giulia: il bollettino di oggi, 9 dicembre 2021. 673 nuovi contagi e 5 vittime. Positivi anche tra i dipendenti delle Aziende sanitarie

Giovedì 9 Dicembre 2021
Covid in Friuli Venezia Giulia: il bollettino di oggi, 9 dicembre 2021

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 12.147 test e tamponi sono state riscontrate 673 positività al Covid 19, pari al 5,54%. Nel dettaglio, su 5.207 tamponi molecolari sono stati rilevati 633 nuovi contagi (12,15%); su 6.940 test rapidi antigenici 40 casi (0,57%).

Oggi si registrano i decessi di 5 persone: un uomo di 88 anni di Ronchi dei Legionari, uno di 86 di Pordenone, uno di 81 di Sacile, uno di 80 anni di Azzano Decimo e infine uno di 74 anni di Codroipo, morti in ospedale.

Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 25 (-2) quelle in altri reparti a 297 (-3).

Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 4.048: 940 a Trieste, 2.055 a Udine, 726 a Pordenone e 327 a Gorizia. I totalmente guariti sono 124.725, i clinicamente guariti 275, quelli in isolamento 7.700. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 137.070 persone: 32.859 a Trieste, 58.538 a Udine, 26.861 a Pordenone, 16.909 a Gorizia e 1.903 da fuori regione.

Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 4 unità a seguito di 2 test antigenici non confermati dal tampone molecolare e di 2 test positivi rimossi dopo la revisione dei casi.

Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di un operatore tecnico e un operatore socio sanitario dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale; di un amministrativo, un collaboratore tecnico, un operatore tecnico, un commesso e un infermiere dell'Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina; un infermiere dell'Azienda sanitaria Friuli occidentale; di un infermiere dell'Irccs Burlo Garofolo. Sono stati rilevati poi tre casi tra gli ospiti delle residenze per anziani presenti in regione e due tra gli operatori. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA