Cane lasciato solo in casa tra gli escrementi: coppia nei guai

Giovedì 30 Novembre 2017 di E. B.
6
TRIESTE - Lo lasciavano da solo tutto il giorno nell'appartamento. I vicini di casa, passando, sentivano odori sgradevoli. Protagonista della vicenda, il cane di una coppia a cui la proprietaria aveva dato in affitto l'alloggio. 

I due si vedevano poco in giro, ma la presenza del cane all'interno dell'appartamento era evidente (ogni tanto qualche abbaio e forte odore di escrementi). La padrona di casa si è decisa dunque ad intervenire: ha allertato la Polizia Locale e il Servizio di veterinaria della Azienda sanitaria che ha programmato subito un sopralluogo congiunto e ha contattato la coppia. Una volta arrivati in casa, le condizioni igieniche sono apparse subito precarie: l'appartamento era invaso dalle deiezioni dell'animale e il cane era in condizioni di estrema magrezza.

Della coppia, è risultata essere la donna la proprietaria della povera bestiola che veniva accudita una sola volta al giorno e poi lasciata sola in casa. A carico della donna pende ora il reato di detenzione di animale in condizioni non adeguate e tali da causargli sofferenza, oltre a ciò, dovrà pagare la sanzione per non aver iscritto il cane alla Banca Dati Regionale. L'animale è stato preso in custodia dal medico veterinario e consegnato al canile di via Orsera. L'uomo invece, titolare del contratto d'affitto, è stato sanzionato per aver tenuto l'appartamento in condizioni igieniche precarie. © RIPRODUZIONE RISERVATA