Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Autista di bus di linea preso a pugni in testa da un passeggero

Martedì 13 Settembre 2022 di Redazione Web
Autista di bus di linea preso a pugni in testa da un passeggero

GRADO - Un autista di bus pubblico è stato aggredito questa mattina nell'autostazione di Grado (Gorizia): è stato colpito con due pugni in testa mentre era alla guida del mezzo e aveva semplicemente chiesto il biglietto al passeggero. Ne danno notizia i sindacati del settore trasporti del Friuli Venezia Giulia.

«Un utente ha colpito da dietro l'autista - si legge nella nota  -. È stato necessario l'intervento in emergenza dei sanitari e delle forze dell'ordine, che hanno preso il soggetto sotto custodia. Si tratta dell'ennesimo atto di grave e lesivo comportamento ai danni degli operatori dei trasporto. Siamo fortemente preoccupati da questa degenerazione che coinvolge purtroppo tutti coloro che lavorano a contatto con il pubblico. Siano essi autisti, capitreno, macchinisti, controllori, personale delle biglietterie e di front line».

«Notiamo purtroppo una diffusione in crescendo degli atti aggressivi - prosegue il comunicato -. Sia per numero che per gravità. E questo avviene da tutte le fasce di utenza. Necessitano dunque interventi urgenti e puntuali per frenare questa deriva - è la richiesta delle organizzazioni di categoria -. E' necessario un forte coordinamento tra tutti i soggetti garanti dell'ordine pubblico e le parti sociali per un più puntuale controllo del territorio. Diamo la piena solidarietà al conducente aggredito e a tutti i suoi colleghi», la conclusione della nota sindacale congiunta. 

Ultimo aggiornamento: 14:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci