Archeologia: tecnologia 3D per scoprire il mare del Carso

Giovedì 31 Agosto 2017 di E.B.
Archeologia: tecnologia 3D per scoprire il mare del Carso

TRIESTE - Il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia ha presentato  un'inedita e modernissima applicazione tecnologica tridimensionale che con l'uso di speciali schermi da 50" consente di visionare, senza l'utilizzo di occhialini speciali, la perfetta ricostruzione in 3D dell'ambiente marino di 100 milioni di anni fa, periodo coevo alla vita del dinosauro Antonio, il notissimo adrosauro scavato nella zona del Villaggio del Pescatore, nel Comune di Duino Aurisina. L'iniziativa è della Cooperativa Gemina, la stessa che gestisce proprio il sito paleontologico del Villaggio del Pescatore. Per la prima volta, si potrà ammirare un acquario virtuale dove sono presenti e si muovono in modo naturale animali vissuti in un passato lontanissimo. L'acquario rappresenta anche il mare che i dinosauri Antonio, Bruno, Zdavko e gli altri giganti preistorici del Villaggio del Pescatore vedevano e sulle cui sponde forse zampettavano, come testimoniano le numerose impronte rinvenute in Istria.
   

Ultimo aggiornamento: 14:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA