Sparatoria e agenti uccisi, ecco il video choc dell'assassino in fuga

Sparatoria e agenti uccisi, video choc
del killer in fuga dopo la strage

TRIESTE - "Aveva familiarità con le armi" il 29enne Alejandro Augusto Stephan Meran, il dominicano che ha ucciso venerdì i due poliziotti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego all'interno della Questura di Trieste: la conferma dal video diffuso oggi dalla polizia. L'assassino esce da uno stanzino dopo aver controllato che non ci fosse alcuno a seguirlo, scappa nell'atrio  con la pistola in pugno e fa fuoco freddamente contro il piantone prima di uscire in strada e tentare la fuga.

Sono nitide e drammatiche le immagini delle telecamere della sparatoria: mostrano l'arrestato che spara ad altezza d'uomo nell'atrio impugnando le due pistole di ordinanza sottratte alle vittime.  Quei 26 secondi del video sono 3 momenti diversi : i primi secondi inquadrano l'uomo, che dopo aver ucciso i due poliziotti, entra in una stanza cieca e cerca se qualcuno si nasconde dietro la porta. Si muove  ancora nel piano ammezzato della questura, lo stesso dopo ha sparato ai due agenti, e impugna con la mano destra la pistola di Pierluigi Rotta. Il killer - secondo una ricostruzione logica - torna poi sui suoi passi e sottrae l'altra pistola a Matteo Demenego, quindi scende le poche scale.
Le immagini successive sono invece registrate da una delle telecamere dell'atrio, il 29enne impugna entrambe le semiautomatiche e spara ripetutamente verso il corpo di guardia dove alcuni poliziotti presidiano l'ingresso. 
Infine la scena si sposta all'esterno della questura, Meran va a sinistra, si avvicina a una Volante della polizia e tenta inutilmente di aprila, torna indietro, si è liberato della pistola scarica e con quella ancora carica, ignora un passante che attraversa la strada, e spara contro l'auto grigia su cui viaggiano gli agenti della squadra Mobile. Il poliziotto alla guida inserisce la retro per un paio di metri, qui il video si interrompe ma la ricostruzione dei testimoni non lascia dubbi: gli agenti escono impugnando le pistole e vicino ai parcheggi il 29enne viene ferito, sull'asfalto c'è ancora visibile il suo sangue. 

 
Intanto le indagini comunque proseguono per determinare  l'esatta dinamica degli eventi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 7 Ottobre 2019, 18:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sparatoria e agenti uccisi, ecco il video choc dell'assassino in fuga
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2019-10-08 10:26:05
Per certi reati e persone ci vuole la pena capitale! Il resto sono chiacchiere da Bar..
2019-10-08 12:31:49
se ormai anche in molti Stati degli USA fra moratorie e sospensioni... no non occorre la "pena di morte" ma basta che gli Agenti "legittima difesa proporzionata all'offesa" necessita' di "neutralizzare il pericolo" (visto che sparava all'impazzata e potevano andarci di mezzo altri cittadini innocenti [magari anche a decine o anche centinaia di metri di distanza]) "a mali estremi estremi rimedi"
2019-10-08 06:28:38
Qualche buonista chiederebbe attenuanti in quanto non ha rubato pure eventuali caricatori di riserva.
2019-10-08 10:26:42
e pare abbia sparato solo circa 20 colpi invece dei 30 (se dicono girano col caricatore pieno con 15 colpi)
2019-10-08 11:36:43
@@ Honi....dicono che riempire al mx. il caricatore rovina la molla ( io,con arma simile,special model) ne metto 12 .