Zaia assente, l'assessore Lanzarin: «Crescono contagi e ricoveri». Vaccini a singhiozzo: «Ci dovremo fermare. In bilico le dosi agli accompagnatori over 65»

Mercoledì 31 Marzo 2021 di Beatrice Mani
Luca Zaia in diretta oggi
6

Luca Zaia non è riuscito ad essere presente alla diretta oggi, mercoledì 31 marzo 2021, per le ultime notizie sul Coronavirus in Veneto. Il governatore è stato impegnato in alcune video conferenze. A sostituirlo, l'assessore alla Sanità veneta Manuela Lanzarin che ha illustrato l'andamento dell'epidemia nella nostra regione, dove contagi e ricoveri stanno crescendo costantemente, e annunciato l'arrivo a singhiozzo e con ritardi delle dosi di vaccini, tant'è che si va verso uno un forte rallentamento delle somministrazioni, previsto fra pochi giorni. Intanto domani debutta il portale per i cittadini che consentirà a chi desidera vaccinarsi di prenotare in modo semplice e immediato (IL VIDEO TUTORIAL - COME FARE).

Ospite alla diretta di oggi la dottoressa Francesca Russo, capo del dipartimento di prevenzione della Regione Veneto, che ha spiegato quali misure debba seguire chi si reca all'estero nel periodo pasquale. Periodo durante il quale vigeranno restrizioni uniformi su tutto il territorio italiano, ma dalle indiscrezioni filtra l'ipotesi del prolungamento proprio della stretta decisa ieri con un'ordinanza del ministro della Salute sui viaggi all'estero nel periodo di Pasqua (in vigore da oggi fino al 6 aprile), che potrebbe essere prorogata fino alla fine del mese.

Vaccino, quando tocca a 40enni, 50enni e 60enni? Ecco il piano, tempi più stretti (grazie anche a J&J)

Zaia in diretta oggi

Il bollettino

Tamponi molecolari fatti ad oggi 4milioni 528mila, test rapidi 3milioni 126mila,  2.317 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, 5,28% incidenza, 382.838 totale positivi da inizio pandemia,  38.697 attualmente positivi, 2.241 ricoveri in ospedale, 299 terapie intensive (-3), 1.942 area non critica (+45), 35 vittime nelle ultime 24 ore. IL BOLLETTINO

Covid in Veneto

«Il virus continua a circolare, il numero di positivi è ancora importante, l'incidenza è minore rispetto a quella nazionale, legata anche al gran numero di tamponi e test fatti. L'occupazione ospedaliera continua a crescere ma non con quella curva ripida che avevamo visto a novembre-dicembre - ha spiegato l'assessore alla Sanità -. Da qui la massima allerta in tutti i nostri ospedali per essere pronti anche a numeri più impegnativi. Siamo entrati come Veneto nella Fase 4. Chiediamo la massima attenzione alla popolazione, venerdì ci saranno le nuove indicazioni anche sui colori delle Regioni e stasera ci sarà anche il nuovo decreto del Governo, del quale non abbiamo ancora alcuna anticipazione».

Vaccini

Vaccini in esaurimento in Veneto, colpa delle dosi che arrivano in ritardo dalle case farmaceutiche. «La campagna vaccinale va bene - ha assicurato l'assessore Lanzarin -, ieri è stata la giornata con più somministrazioni, che sono state 35.464 dosi inoculate. Credo che riusciremo anche oggi e domani ad avere un trend di questo tipo ma poi la macchina si dovrà fermare perché non abbiamo vaccini a sufficienza. Ieri sono arrivate 83mila dosi di Pfizer, Moderna con 38mila dosi arrivano venerdì, AstraZeneca arriverà con 100mila dosi sabato mattina, invece di quest'oggi. Gli arrivi delle forniture così sballati determinano queste accelerate e frenate nelle vaccinazioni. Gli eventuali accompagnatori che verranno con i pazienti da vaccinare non è detto che vengano vaccinati nei prossimi giorni, questo va detto subito. Da domani invece parte il portale con le prenotazioni per i cittadini».

Chi può prenotare il vaccino? «La conclusione degli over 80 rimasti fuori dal ciclo vaccinale, i soggetti fragili (200mila, ogni Ulss ha l'elenco dei propri) e i disabili (130mila, gli elenchi sono arrivati direttamente dall'Inps). I medici di medicina generale stanno vaccinando la fascia 70-79 (quelli che fanno emdicina di gruppo, i medici singoli vanno nei punti vacicnali e convocano i pazienti), domani incontreremo di nuovo i farmacisti per il protocollo di vaccinazione dentro le farmacie».

Sanitari, vaccinato l'85%

«Tra i sanitari (ospedali e territorio) abbiamo una copertura dell'85% (sono 60mila tra personale sanitario e amministrativo, compresi i medici di base, i pediatri, tutti i privati, difficile dare un dato esatto), un 15% di persone manca (10mila circa, sono quelli non vaccinati tra medici e personale del comparto) e dobbiamo capire se abbiano patologie e per questo non si siano vaccinati, ma il dato è questo».

Chi è stato convocato e ha perso l'appuntamento del vaccino, cosa deve fare? «Ci saranno linee telefoniche che supportano la prenotazione, il numero verde regionale ha potenziato gli operatori proprio per questo. Chi non è andato può riprenotarsi, anche in farmacia».

Viaggi all'estero

La dottoressa Francesca Russo spiega l'ordinanza del ministro Speranza sulle misure di sorveglianza e quarantena per chi va all'estero fino al 6 aprile. «Al rientro queste persone devono fare un tampone e restare, indipendentemente dall'esito del tampone, a casa 5 giorni e poi fare un nuovo test rapido o molecolare».

Covid e viaggi, il Ministero della salute: «Quarantena e tampone per chi rientra dai Paesi Ue». Bonaccini: «Andare all'estero, assurda anomalia»

Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci