Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

West Nile, dal Comune di Villorba le compresse contro le zanzare. Ma sono scadute

Sabato 6 Agosto 2022 di Mauro Favaro
West Nile e compresse contro le zanzare nel Comune di Villorba sono però scadute

VILLORBA - «Abbiamo compresse contro le zanzare, ma sono scadute». E' quello che si sono sentiti dire i cittadini che nei giorni scorsi si sono rivolti al municipio di Villorba per chiedere di poter avere il prodotto larvicida. Sembra un paradosso nel momento di massima attenzione contro il West Nile, il virus diffuso dalle zanzare comuni. Dal municipio, però, sottolineano che il problema è emerso solo nel passaggio tecnico da una distribuzione all'altra. Nelle scorse settimane era già stata portata a termine una prima distribuzione ai cittadini del prodotto larvicida. E nei prossimi giorni ce ne sarà una seconda nei mercati settimanali. Sempre in modo gratuito. «Abbiamo consegnato la prima tranche di compresse contro le zanzare spiegano dal Comune dopodiché in magazzino era rimasta una parte di vecchie scorte, accumulate ancora durante l'emergenza Covid. Ma non ci sono problemi perché ora ci sono le nuove forniture. Nei prossimi giorni continueremo a distribuire le compresse ai cittadini che le richiederanno».

Focolaio di zanzare positive al West Nile nel trevigiano 


LA SITUAZIONE
Fino ad ora sono stati registrati 11 contagi da West Nile nella Marca. Nessuno a Villorba. Sei persone sono state ricoverate in ospedale. E purtroppo ci sono stati anche due decessi causati da encefalite. I serbatoi del virus sono gli uccelli selvatici e le zanzare di tipo Culex, che attraverso le loro punture rappresentano il principale mezzo di trasmissione all'uomo. Il virus non si trasmette da persona a persona. Nella maggior parte dei casi, oltre l'85%, chi viene contagiato supera l'infezione senza sintomi. Altri possono sviluppare febbre, mal di testa, nausea, vomito, linfonodi ingrossati e sfoghi cutanei. Generalmente si recupera nel giro di una settimana. Ma tra l'1 e il 2% dei casi, soprattutto negli anziani, così come nelle persone debilitate, il quadro clinico può essere più grave. A Villorba il piano comunale di disinfestazione contro le zanzare è già stato reso operativo a dovere. Non sono emerse criticità. Le linee guida regionali, però, ricordano che anche i cittadini devono fare la loro parte tagliando l'erba in modo periodico ed evitando ristagni di acqua in sottovasi, secchi, contenitori e così via.

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci