Imprenditore "nullatenente" non versava i contributi dei dipendenti: sequestro da 740mila euro

Lunedì 25 Maggio 2020
9
VITTORIO VENETO - Sequestrati dalla Finanza di Vittorio Veneto sette fabbricati, tre terreni e soldi per un valore complessivo di oltre 740mila euro. È questo l'esito di un’articolata indagine patrimoniale che ha interessato una società di capitali del vittoriese, operante nel settore metalmeccanico, che aveva omesso il versamento all’Erario delle ritenute operate sui redditi dei dipendenti.

L’amministratore unico nonché legale rappresentante della società è stato segnalato dalla Finanza per reati tributari alla Procura di Treviso. I finanzieri vittoriesi hanno chiesto e ottenuto dal gip il sequestro preventivo, fino alla concorrenza della somma evasa, di beni mobili registrati, immobili, denaro, titoli e quote societarie nella disponibilità dell’indagato, formalmente “nullatenente”. Le accurate indagini patrimoniali svolte dai Finanzieri hanno dimostrato, infatti, che il soggetto aveva trasferito solo formalmente le proprietà immobiliari ad un prestanome, e che i canoni delle locazioni venivano sistematicamente accreditati sui conti correnti di un’agenzia d’affari compiacente che, a sua volta, glieli riversava. Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA