Torna dai Caraibi e scopre di essere positivo al virus Zika. Aumentano i casi di West Nile

Martedì 6 Settembre 2022 di Mauro Favaro
Torna dai Caraibi e scopre di essere positivo al virus Zika. Aumentano i casi di West Nile

TREVISO - Il virus Zika torna nella Marca. Un uomo di 50 anni residente in via Cattaneo a Treviso è risultato positivo pochi giorni dopo essere rientrato dai Caraibi. E ora è scattata la disinfestazione straordinaria contro la zanzara tigre.

Virus Zika, i sintomi del virus

Il trevigiano aveva iniziato a sviluppare alcuni sintomi simil influenzali, come febbre e male alle ossa. È stato proprio il recente viaggio in zone infette a spingere l'Usl a eseguire i controlli anche per i virus tropicali. Il contagio da Zika è emerso in questo modo. Nella Marca non si vedeva da ormai sei anni (sempre con casi di rientro). Negli ultimi dieci giorni il 50enne ha rispettato l'isolamento. Adesso si è negativizzato. Ma si vuole scongiurare anche il rischio più remoto che si possa sviluppare un focolaio. Zika è un virus tropicale. Non è presente nel nostro territorio. La zanzara tigre, però, potrebbe trasmetterlo anche qui pungendo la persona infetta. Ecco perché è scattata l'emergenza sanitaria che ha aperto le porte alla disinfestazione straordinaria contro le zanzare in un raggio di 200 metri dall'abitazione della persona contagiata.


Disinfestazione straordinaria dalla zanzara tigre


Il sindaco Mario Conte ha firmato l'ordinanza ad hoc. Il trattamento adulticida lungo le strade nella zona di via Cattaneo, la parte del cavalcavia di San Giuseppe che scende verso il centro città, è iniziato ieri notte, dalle 23. Non ci si può però fermare solo alle aree pubbliche. L'ordinanza impone ai residenti nella stessa zona di aprire anche le porte dei cortili agli operatori della cooperativa Triveneta Multiservizi per consentire loro di rimuovere eventuali focolai larvali delle aree private. «Il rischio che si possa sviluppare un focolaio di Zika è molto basso spiega Erminio Bonsembiante, direttore del servizio Igiene e sanità pubblica dell'Usl della Marca l'obiettivo della disinfestazione è ridurlo ulteriormente fermando le già poche zanzare che almeno teoricamente potrebbero diffondere il virus».


Zika, rischio in gravidanza


Le stime dicono che nell'80% dei casi l'infezione da Zika è asintomatica. I sintomi, quando presenti, sono quelli simil-influenzali. Durano tra i quattro e i sette giorni. E raramente è necessario il ricovero in ospedale. A riguardo, l'attenzione maggiore è rivolta alle donne incinte: se l'infezione avviene in gravidanza si possono manifestare gravi complicanze nel bambino.


West Nile, casi in aumento


Di pari passo aumentano anche i contagi da West Nile, un virus ormai endemico, diffuso dalle zanzare comuni. Sono ormai 90 i contagi registrati nella Marca. Alcune persone hanno sviluppato malattie neuro-invasive. A metà luglio due trevigiani hanno perso la vita dopo che la puntura di una zanzare infetta è sfociata in un'encefalite: un uomo di 73 anni di Ponzano e una signora di 87 anni di Salgareda. Il Comune di Treviso ha messo in campo altri interventi straordinari per ridurne il numero, una via di prevenzione. Si aggiungono alle attività già inserite nel piano 2022, tra maggio e settembre, riguardanti tombini, caditoie e spazi versi. In questi giorni sono in corso degli interventi larvicidi, sempre in collaborazione con l'Usl, nei fossati nel raggio di 4 chilometri dalle mura della città. Stesso discorso per le 22mila caditoie presenti nel territorio comunale. E in cinque zone verranno eseguiti anche trattamenti adulticidi: centro storico; Santa Maria del Rovere, Selvana e Fiera; Chiesa Votiva, San Lazzaro, San Zeno, Sant'Angelo e Sant'Antonino; Canizzano, San Giuseppe e Santa Maria del Sile; Santa Bona, San Liberale, San Paolo, Monigo e San Pelaio. A partire dal 10 settembre, infine, verrà effettuata la distribuzione nei mercati dei blister antilarvali ai cittadini residenti a Treviso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci