Mercoledì 17 Ottobre 2018, 13:29

Violenze sessuali sui ragazzini chiesti 10 anni per il prete pedofilo

PER APPROFONDIRE: catania, pedofilia, prete, villorba, violenze
Gravi accuse per l'ex sacerdote

di Denis Barea

VILLORBA - Dieci anni di galera. Questa la richiesta del Pubblico ministero di Catania Marisa Scavo nei confronti di Pio Guidolin, il 55enne ex sacerdote originario di Villorba a processo (in abbreviato) a Catania con la tremenda accusa di pedofilia. La sentenza è attesa entro la fine del 2018 e metterà la parola fine alla lunga vicenda giudiziaria di cui è stato protagonista Guidolin, ex parroco della chiesa di Santa Croce alla periferia del capoluogo etneo ma conosciuto nell’ambiente ecclesiastico trevigiano.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Violenze sessuali sui ragazzini chiesti 10 anni per il prete pedofilo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-19 09:38:58
dovrebbero applicare una condanna ma "proporzionata all'eta' del minore molestato" perche'chiaramente un bambino indifeso di 8-10 anni e' cosa ben piu' grave che non un 16enne o 17enne che [se non vuole/ci sta]lo .."Rifiuta" (mettendolo nel cassonetto dell'umido)
2018-10-19 12:52:52
Infatti a 16-17 anni non si chiama pedofilia.
2018-10-18 18:13:18
Ancora una volta queste persone indegne di chiamarsi PRETI, e che il PAPA continua a difendere, anche se fa finta di condannarli, ma fino ad oggi, quale CAPO SUPREMO DELLO STATO VATICANO, non ha risarcito in alcun modo i bambini abusati dai suoi DIPENDENTI. Attendo che cominci a pagare le persone che hanno subito i danni da queste persone. PAPA FRANCESCO HAI IL CORAGGIO DI RISPONDERE !!!!
2018-10-18 13:44:20
Un prete pedofilo è una schifezza senza confini. Però tra le righe c'è una informazione che ricorre quasi sempre, le preferenze sessuali del prete sono rivolte ai maschi.
2018-10-18 11:45:14
Dieci anni richiesti a fronte di tante vite rovinate ? D'altronde, è questa oggi la giustizia: chi (donna o uomo, ragazzo o ragazza, bambino o bambina) viene traumatizzato per l'intera vita, vede il proprio carnefice godere di così tante attenuanti e scorciatoie alla pena che dovrebbe soffrire, da rendere queste sentenze quasi assolutorie rispetto al dolore che ha provocato. Purtroppo, il divario tra Giustizia e Legge diventa via via più ampio e crea un senso di mancanza di giustizia nella cittadinanza. Mancano carceri ? Anzichè mandare assolti i colpevoli di reati con leggi lassiste, lo Stato investa in nuove carceri.