Lo storico bar tabaccheria Fontane passa in mano ai cinesi

Venerdì 20 Dicembre 2019
Lo storico bar tabaccheria Fontane passa in mano ai cinesi (Foto di JoseAngel da Pixabay)
1

VILLORBA (TREVISO) - Dopo quasi un quarto di secolo, lo storico bar tabaccheria Fontane passa di mano. La famiglia Dametto ha deciso di lasciare la guida del locale che aveva aperto nel 1997 e che negli anni è diventato un vero e proprio punto di riferimento nel cuore della frazione di Villorba. Non è stata una scelta fatta a cuor leggero. Ma a quanto pare non c'erano altre possibilità. Il bar non tirerà giù la serranda in modo definitivo. Adesso dovrebbe essere ceduto a una famiglia di origini cinesi, che subentrerà nella gestione. Prima di uscire dal locale, però, la famiglia Dametto ha voluto organizzare una grande festa, proprio all'interno dello stesso bar, per salutare tutti i suoi clienti. Lunedì sera l'amarezza è stata così stemperata dai sorrisi e dai brindisi. Centinaia di persone si sono assiepate davanti al bancone fino a notte fonda. 

Quella bottega antica nel cuore della città: Vasconetto compie 160 anni
Lo storico bar chiude i battenti dopo 48 anni: tutta colpa della burocrazia

LETTERA APERTA
Gli ormai ex proprietari, inoltre, hanno anche voluto mettere nero su bianco una lettera aperta, idealmente indirizzata proprio a tutti i clienti che negli ultimi tempi hanno frequentato e fatto crescere il locale di Fontane. Dopo 23 anni lo storico bar tabaccheria Fontane, gestito dalla famiglia Dametto con Aldo, Bruna, Devis e Roberta, a malincuore cambia gestione spiegano senza nascondere una punta di amarezza i primi 10i anni, inizialmente, sono stati duri. Nonostante tutte le difficoltà e i sacrifici, però, dopo 13 anni è stato possibile ampliare e rinnovare il locale, spostandolo in centro». Cioè tra piazza Cadorna e via Trieste. «Questo anche grazie ai clienti che ci hanno dato l'opportunità di crescere sottolineano gli ex proprietari da qui abbiamo visto l'evolversi delle varie famiglie e delle generazioni. Anche per questo il bar è divenuto negli anni un'istituzione, un punto d'aggregazione, creando così assieme alla splendida clientela una grande e unica famiglia». 

«Noi teniamo duro»: quella bottega nascosta che resiste da 70 anni

I RINGRAZIAMENTI
Separarsi non è mai semplice. Ci sono le fatiche per le mille ore passate dietro al bancone, certo. Ma per i titolari non è stata solo una questione di lavoro. Ed è questo il motivo per cui alla fine arrivano i ringraziamenti.
«In questa occasione, dunque, la famiglia Dametto ringrazia pubblicamente ogni singolo cliente per aver riposto in loro la propria fiducia è la conclusione della lettera aperta onorati e molto dispiaciuti, salutiamo tutti, portando ognuno nel cuore». (m.f.) 

Ultimo aggiornamento: 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA