Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Autovelox "cecchino" in via Trieste, una multa ogni tre minuti: è attivo solo un'ora random al giorno

Mercoledì 15 Giugno 2022 di Mauro Favaro
Autovelox di Villorba attivo un'ora al giorno

VILLORBA - Una multa ogni tre minuti. Compresa quella nei confronti di un automobilista beccato mentre sfrecciava a 100 chilometri all'ora. E' il risultato della prima ora di attivazione lungo via Trieste del nuovo autovelox mobile che funziona attraverso i pannelli solari. L'apparecchio ha elevato 20 sanzioni nel giro di soli sessanta minuti. Numeri che confermano i problemi legati all'eccesso di velocità su via Trieste, la strada che collega il centro di Fontane con la Postumia, passando alle spalle della zona industriale delle Castrette. E' la stessa dove alla fine dell'anno scorso ha perso la vita Carlotta De Rossi, a soli 18 anni, mentre viaggiava a bordo di un'auto guidata da un amico.
IL COMMENTO

«Abbiamo elevato una ventina di sanzioni conferma Riccardo Sutto, comandante del corpo intercomunale di polizia locale Postumia Romana e questo nonostante tutta la pubblicità che avevamo fatto sull'accensione del nuovo autovelox». Adesso i controlli andranno avanti in modo incalzante. «L'EasyVelox di via Trieste funzionerà tutti i giorni per un'ora, in diversi momenti della giornata», specificano dal Comune. Tra tre mesi, dopo aver valutato i risultati del primo periodo sperimentale, l'occhio elettronico verrà spostato in un'altra strada. Il nuovo sistema dei controllo della velocità si chiama Traffic control system. E' in grado di verificare l'andatura dei veicoli in entrambe le direzione di marcia, in modo contemporaneo, scattando tre foto come prova dell'infrazione. «Si tratta di uno dei sistemi più avanzati di controllo della velocità sottolineano dalla polizia locale viene attivato tramite un'apposita applicazione dalla pattuglia di polizia locale, che lo utilizza nella modalità presidiata». Quando sarà in funzione, insomma, gli agenti saranno presenti. Anche se teoricamente potrebbero essere pure in abiti civili. Il software, il cuore del nuovo sistema, verrà usato per validare le multe. Il tutto sotto il controllo di EasyVelox, l'App sviluppata appositamente per monitorare il funzionamento della rete di rilevazione della velocità delle auto. Dopo via Trieste si guarderà altrove. «Verranno controllati i luoghi dove si sono verificati gravi incidenti stradali tirano le fila al municipio e dove è stato rilevato, attraverso le apposite apparecchiature, che gli automobilisti percorrono la strada a velocità particolarmente elevata».
L'INVESTIMENTO
La giunta del sindaco Francesco Soligo ha messo sul piatto quasi 15mila euro. Quanto è bastato per assicurarsi la possibilità di poter utilizzare il software del Traffic control system per 90 ore nell'arco di tre mesi. Poi si vedrà. Potrà giocare un ruolo fondamentale anche in vista della prossima apertura del nuovo casello di Spresiano-Villorba della Pedemontana, che dovrebbe entrare definitivamente in funzione nelle prossime settimane. In particolare all'altezza della circonvallazione di via Scattolon, che fino a quando non verrà ultimato il raccordo diretto sarà di fatto l'unico collegamento tra i caselli di Treviso Nord dell'autostrada A27 e quello della stessa Pedemontana.

Video
Ultimo aggiornamento: 13:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA