Bottiglia rotta in mano semina il panico tra le casette di Natale: arrestato, patteggia e torna libero

Domenica 10 Dicembre 2023
Natale a Conegliano
CONEGLIANO - Sei mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, e nessuna misura cautelare. È l'esito del processo per direttissima tenutosi ieri mattina, 9 dicembre, in tribunale a Treviso nei confronti di un 28enne di origini magrebine, senza fissa dimora ma che gravita nella zona di Susegana, arrestato venerdì sera dai carabinieri di Conegliano per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Il giovane, in evidente stato di ubriachezza, venerdì, poco dopo le 22.30, si era messo a girare con una bottiglia rotta tra le casette del villaggio di Natale inveendo contro tutti i visitatori, tra cui anche dei bambini. Immediata è scattata la chiamata ai carabinieri che si sono precipitati in via Carducci dove hanno subito rintracciato il giovane. Alla vista degli agenti che si stavano avvicinando, il 28enne ha spostato l'obiettivo degli insulti sui militari. Dopo qualche secondo di apprensione, i militari hanno chiesto i documenti al giovane, il qualesi è rifiutato di mostrarli. A quel punto quello che era un semplice controllo per il disturbo provocato dal giovane ai visitatori delle casette, si è trasformato in arresto visto che il 28enne ha tentato prima di fuggire e poi, dopo qualche metro, ha opposto resistenza quando è stato bloccato da uno dei carabinieri. Immediate sono scattate dunque le manette. Ieri mattina, difeso dall'avvocato Carlo Salvini, il 28enne si è presentato davanti al giudice. Non avendo precedenti penali alle spalle, e nonostante un procedimento in corso a Rovigo per rapina, il magrebino ha raggiunto un accordo con la Procura per l'applicazione della pena che, ridotta di un terzo per il rito, è stata quantificata in 6 mesi di reclusione. Al termine dell'udienza, il 28enne è stato rimesso in libertà.
 
Ultimo aggiornamento: 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci