Niente scuola ma sempre in viaggio la ricetta della famiglia "Vagamundo"

Domenica 18 Marzo 2018 di Elena Filini
Corinna, Alberto e i quattro figli ai quali hanno deciso di regalare regalare una forma alternativa di scuola
34
TREVISO - “Troppa gente si occupa del senso. Ai miei figli dico: mettetevi in cammino. Voi siete il senso e il cammino”. Corinna ha quattro figli (Maria, Giovanni, Gioele e Sofia) e una laurea in scienze dell’educazione. Per la sua famiglia ha scelto di uscire dai modelli codificati. Un camper, e l’homeschooling per crescere lontano dall’omologazione e dai condizionamenti. E trovare se stessi. Con Alberto ha dato così vita alla Vagamundo’s family. “Niente scuola, ma viaggi. Niente nozionismo ma esplorazione dei propri talenti". Quarantuno anni, trevigiana, quattro anni fa ha deciso di ritirare i suoi figli da scuola. “Una scelta condivisa con mio marito. E maturata dopo un lungo soggiorno in Perù. Lì mi si è smosso qualcosa dentro: c’è stato un cambio di visione. Ho sempre pensato che l’educazione fosse altro, dovevo solo focalizzare questo concetto”. L’esperienza della Vagamundo’s family sarà al centro di un incontro giovedì prossimo (alle 19) al Bistrot Giardino di Treviso, in cui si parlerà di homeschooling e modelli scolastici alternativi. E dove sono in vendita alcuni piccoli oggetti realizzati da Corinna e dai suoi figli con materiali di recupero.

Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 13:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci