Veneto Banca, perde due milioni:
minaccia di uccidersi davanti al dg

Venerdì 3 Giugno 2016
Claudio Fagan
33

MONTEBELLUNA - Drammatico gesto a Signoressa (Treviso), dove questa mattina un azionista di Veneto Banca disperato per i risparmi di famiglia persi - circa 2  milioni di euro - ha minacciato il suicidio negli uffici del centro direzionale dell'istituto. L'uomo, Claudio Fagan, 60 anni, avrebbe cercato ripetutamente di incontrare il direttore generale Cristiano Carrus e poi ha minacciato di compiere un gesto insano. Due carabinieri sono intervenuti per farlo desistere dal suo proposito.

«Un mese e mezzo fa aveva promesso che avrebbe ridato i soldi a me e ai miei famigliari - ha dichiarato Fagan ai cronisti - Lo ha fatto per tenerci buoni prima dell'assemblea. Mia sorella è diabetica e ha minacciato di uccidersi con l'insulina. Anch'io sono diabetico e sono venuto qui con l'insulina, ma me l'hanno portata via. I carabinieri mi hanno trattato comunque con molto tatto». L'uomo dapprima ha cercato blandamente di negare di aver minacciato suicidio: «Quando mi va su la pressione o la glicemia devo farmi 10 unità di insulina, se no posso rimanerci». Poi ammette: «Sì, ho detto che se non mi avessero fatto incontrare Carrus avrei compiuto un gesto insano».
 

Ultimo aggiornamento: 19:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci