Truffe a iosa. «Siamo di Lottomatica» e spillano 15mila euro all'esercente. Vende un divano e gli soffiano 938 euro

Mercoledì 30 Novembre 2022 di Redazione Web
Truffe a iosa nel Trevigiano, spillati anche 15mila euro

TREVISO - Truffe a iosa. Cifre cospicue hanno  cambiato di proprietà: 15 mila euro a Istrana, 938 euro a Casier, 120 euro a Pieve di Soligo. 

Lui credeva di vendere un divano e invece gli stavano spillando quasi mille euro senza alcuna contropartita. I carabinieri di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma ed una 38enne, che si sono fatti ricaricare 938 euro su una tessera postepay, da parte di un 56enne del luogo, nell’erronea convinzione di quest'ultimo di ricevere il corrispettivo per la vendita di un divano su piattaforma e-commerce. 

I carabinieri di Pieve di Soligo hanno denunciato, per truffa, una 21enne residente in provincia di Lucca, gravata da pregiudizi di polizia, la quale si è fatta accreditare da una 23enne del luogo 120 euro per la vendita su piattaforma facebook di tre biglietti per un concerto di Blanco, senza mai inviarglieli.

Altra truffa a Istrana dove i militari dell'Arma hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne ed un 29enne residenti in provincia di Napoli, entrambi gravati da pregiudizi penali, per essersi spacciati per dipendenti della Lottomatica, inducendo in errore un esercente della zona, dal quale si sono fatti accreditare 15 mila euro su una carta prepagata a loro intestata,  come spesa per la gestione del servizio del gioco del lotto, per poi rendersi irreperibili.

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci