Truffa dello specchietto all'anziano poi rapinato con un coltello: siciliano nei guai

Sabato 20 Luglio 2019
10
I Carabinieri di Cordignano (Tv), al termine di un'investigazione mirata, hanno denunciato in stato di libertà il 35enne Umberto Amico, siciliano di Noto (Sr), disoccupato, con molti precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio, ritenuto responsabile dei reati di tentata truffa e rapina aggravata.

L’episodio è accaduto il 15 luglio scorso alle 11 a Cordignano quando un anziano pensionato di 71 anni del posto  mentre transitava lungo la strada con la propria auto, veniva fermato dal 35enne che lo accusava di aver provocato danni alla propria auto con lo specchietto pretendendo  100 euro come risarcimento del danno. Di fronte al rifiuto dell’uomo di consegnare il denaro, l'Amico estraeva un coltello con lama di circa 20 centimetri puntandolo verso l’anziano che, spaventato e intimidito, ha consegnato la somma richiesta. Una volta ricevuto il contante, il rapinatore  si è allontanato facendo perdere le proprie tracce. 


  © RIPRODUZIONE RISERVATA