Truffatore seriale di auto preso in un rustico: condannato per 63 colpi all'estero

Truffatore seriale di auto preso in un rustico: condannato per 63 colpi all'estero
TREVISO - Un latitante ungherese, ricercato per ben 63 casi di truffa (che avevano portato ad una condanna a 9 anni e sette mesi di carcere), è stato arrestato a Cessalto dai carabinieri di Venezia in sinergia col Servizio per la Cooperazione Internazionale del ministero dell'Interno.

Nei confronti dell'uomo, Adrian Laszlo Faika, 40 anni, la procura magiara aveva emesso emesso due mandati di cattura internazionale in seguito alla condanna definitiva per i reati di falso commessi nel suo Paese tra il 2014 e 2017 ed inerenti 63 casi di truffa a relativi alla vendita di auto o parti di ricambio. I militari hanno accertato che il ricercato si era stabilito in un abitazione rurale a Cessalto dopo aver dimorato alcuni mesi nel Sandonatese dove tra l'altro si era reso responsabile di reiterate insolvenze. L'arrestato è stato associato alla casa circondariale di Venezia in attesa della procedura di estradizione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 8 Ottobre 2019, 14:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Truffatore seriale di auto preso in un rustico: condannato per 63 colpi all'estero
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-10-09 10:06:24
Ma tutti qui vengono ?
2019-10-08 18:56:19
Perché truffatori italianissimi non ce n'è?
2019-10-08 14:22:21
tutti qua', si e' sparsa la voce...