Il comune sfratta la Vodafone
Non pagava l'affitto dell'antenna

Il comune sfratta la Vodafone Non pagava l'affitto dell'antenna
PONZANO - (mf) Il Comune sfratta la Vodafone per il mancato pagamento dell'affitto. Si conclude così un braccio di ferro tra il municipio e il colosso della telefonia mobile durato cinque anni. Tutto era iniziato nel 2010. Vodafone aveva siglato un contratto di affitto di un'area pubblica vicina agli impianti sportivi per piazzarvi una sua antenna. Per un canone di 14mila euro più Iva all'anno. Dopo pochi mesi, però, la stessa società spedì in Comune la richiesta di rivedere tale cifra. Ovviamente al ribasso. «Vodafone -rivela il sindaco Monia Bianchin- ha anche proposto di applicare un canone annuo di 516 euro». Impensabile per il municipio. Fatto sta che dopo il botta e risposta sul taglio del canone, la società ha tagliato i ponti con il Comune. E negli ultimi due anni non ha nemmeno pagato l'affitto previsto di 14mila euro all'anno...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 29 Aprile 2016, 09:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il comune sfratta la Vodafone
Non pagava l'affitto dell'antenna
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-04-29 22:21:25
@miviko : Quale compagnia ti ha costretto a firmare puntandoti una pistola alla testa ? Se ci informi, possiamo evitare altre vittime.
2016-04-29 15:52:16
questi ladroni delle compagnie telefoniche ci spennano e poi non pagano l' affitto degli spazi