Paura in ospedale: nigeriana strappa la pistola a una agente e tenta di sparare

PER APPROFONDIRE: nigeriana, ospedale, pistola, treviso
Paura in ospedale: nigeriana strappa  pistola all'agente e tenta di sparare
TREVISO - Momenti di paura questa mattina in ospedale a Treviso dove una donna nigeriana ha strappato la pistola a una agente e ha tentato di esplodere un colpo. Ne è nata una colluttazione e alla fine la donna, una 31enne, è stata arrestata.

La donna era stata fermata all'aeroporto Canova, aveva un certo numero di ovuli di droga in corpo. La 31enne è stata quindi portata in ospedale per evacuarli, una volta in reparto ha chiesto di poter andare in bagno: è entrata, accompagnata da una agente della Finanza che doveva sorvegliarla. Questione di pochi istanti, la nigeriana è riuscita a strappare la pistola all'agente e ha provato ad esplodere un colpo, fortunatamente la pistola aveva la sicura. Ne è nata una colluttazione, gli agenti sono riusciti a immobilizzare la 31enne, mentre sul posto è arrivata anche la polizia che l'ha arrestata e poi tradotta nel carcere femminile della Giudecca (Venezia).

REGIONE - «La mia solidarietà alle Forze dell’Ordine e i complimenti per la capacità di risolvere una situazione complessa - commenta  il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti - la donna era un corriere della droga e non avrebbe esitato a sparare contro i poliziotti ai quali aveva strappato una pistola. Purtroppo per troppi anni il lassismo, il non aver fatto scontare pene certe e giustamente severe, hanno radicato nella mente di troppi delinquenti che il nostro sia il paese di Bengodi e della massima impunità. Fortunatamente si è cambiato rotta e non ci sono tentennamenti, falsi buonismi nè complicità colpevoli. Proprio l’episodio trevigiano però dimostra che i danni del passato saranno difficili da superare e curare: di certo dobbiamo spiegare a tutti che la festa è finita».

IL COMMENTO DI SALVINI: TOLLERANZA ZERO
Sul caso di Treviso si è espresso il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini che ha invocato la "tolleranza zero" per chi commette questo tipo di reati. Nel 2016 - informa ancora Salvini - la nigeriana aveva ricevuto il diniego della protezione internazionale.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 30 Aprile 2019, 12:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paura in ospedale: nigeriana strappa la pistola a una agente e tenta di sparare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 133 commenti presenti
2019-05-03 10:33:29
qualche annetto fa successe un fatto analogo pure a Trieste: un "Afghano" (o sedicente tale) aggredi' e disarmo' il piantone della questura, sparo' diversi colpi alla cieca e poi uno in testa (pero' nella sua)
2019-05-02 14:52:42
Strano, stranissimo, non l'avrei mai detto fosse una scuretta e corriere della droga. Di solito ste cose le fanno i Norvegesi o Finlandesi immigrati da noi, eh elementi da sbarco di sinistra?? eh eh eh??!!
2019-05-02 14:36:06
Ma come si sono ridotte le ffoo ? Fortunatamente anche tra di loro ci sono persone più professionali. Il dubbio che ho deriva dal fatto che, vedendo le orde di delinquenti africani fare quello che vogliono, temo che sovente si comportino come statali in divisa, girandosi dall'altra parte. In ogni caso rimpiango le ffoo degli anni 70/80 che sconfissero il terrorismo e che non esitavano a farsi rispettare, anche dalla magistratura (rossa).
2019-05-02 08:38:35
si però stava pagando i contributi per la nostra pensione ...
2019-05-01 17:34:51
meglio essere prevenuti verso certa gente...