Litiga con un collega e minaccia un attentato terroristico: «Esplodo»

Litiga con un collega e minaccia  un attentato terroristico: «Esplodo»
TREVISO - Litiga con un collega e minaccia di fare un attentato terroristico con una cintura esplosiva. Considerato che la minaccia è stata pronunciata da un marocchino di religione musulmana residente a Treviso, sono subito scattati i controlli. Il diverbioè successo sul posto di lavoro e, al culmine del litigio, l'uomo ha minacciato ripetutamente di indossare una cintura esplosiva e di far saltare in aria tutti.

È successo ieri, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi dalla Questura, allo stabilimento Iveco di Suzzara (Mantova). Il 57enne di origini marocchine residente a Treviso e domiciliato a Suzzara, stava lavorando su una linea di produzione con il collega. Ad un certo momento, tra i due è scoppiato un litigio e il marocchino ha minacciato un attentato terroristico facendo esplodere una cintura che diceva di indossare e che invece non aveva. Subito la direzione aziendale ha avvertito la Digos che, d'intesa con la procura di Mantova, ha fatto scattare perquisizioni nelle abitazioni dell'uomo a Suzzara e a Treviso in cerca di armi ed esplosivi, con risultato negativo. Nessuna traccia nemmeno della cintura esplosiva. L'uomo è stato denunciato per minacce aggravate, mentre la direzione dell'Iveco si è riservata di prendere altri provvedimenti nei suoi confronti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Aprile 2019, 17:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Litiga con un collega e minaccia un attentato terroristico: «Esplodo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-18 07:54:33
E quindi, finito tutto così? La cintura può procurarsela in qualsiasi momento, fuori da questo assurdo paese , subito.