Trevigiani spariti nel nulla: in pochi mesi sono scomparse 5 persone, c'è anche un 13enne

Giovedì 16 Giugno 2022 di RT
I volti degli scomparsi del trevigiano

TREVISO - In due anni, nella Marca, sono scomparse dieci persone. Sono sparite nel nulla, senza lasciare alcuna traccia dietro di loro. Sono per lo più stranieri. Che si trovavano di passaggio nel trevigiano, oppure che vi risiedevano stabilmente. Ma ci sono anche trevigiani, alcuni dei quali anziani. Il cervellone della Prefettura non dimentica nessuno. Nemmeno le sparizioni antiche come quella di Marianna Cendron, la 18enne di Paese sulla cui scomparsa furono fatte mille congetture. Senza, purtroppo, trovare mai il più piccolo riscontro in quasi dieci anni.


IL CASO

Il caso più recente riguarda Joly Exauce Mpilampassi, svanito nel nulla lo scorso 8 giugno. È uscito dall'ospedale di Treviso del Ca' Foncello dove era sottoposto ad alcune cure, alle 9.45 del mattino. E di lui non si sa più nulla. L'ultima volta che è stato visto indossava pantaloni e maglietta nera e aveva con sè anche un giubbetto scuro. A denunciarne la scomparsa i genitori, divisi tra l'Italia e la Francia che si sono rivolti alla questura. In tasca il 26enne non aveva il telefono cellulare che avrebbe reso più facile rintracciarlo. Del suo caso si è occupata anche la trasmissione televisiva Chi l'ha visto Gli investigatori propendono per un allontanamento volontario ma, nel frattempo, si è attivato il protocollo standard della Prefettura che, nel sito dedicato, ha postato la foto del 26enne con la data della scomparsa, una sommaria descrizione e il numero di telefono della Questura per chiunque possa fornire notizie utili al suo ritrovamento. Una fuga che conosce altri precedenti. Il 31 maggio è stata la volta della pakistana 18enne Basma Afzaal. La ragazza vive con la famiglia a Galliera Veneta, nel padovano frequentava il Cfp Lepido Rocco nella Marca ed è stata vista l'ultima volta nel bar Roma a Castelfranco. Era uscita di casa alle 9 di mattina per prendere l'autobus per recarsi a scuola, dove non arriverà mai. Si è parlato di una fuga da un matrimonio combinato, voluto dalla famiglia. Circostanza che il padre ha smentito lanciando un appello alla figlia perchè ritornasse a casa. Lo stesso giorno è scomparso anche Salvatore Rubino, 49enne di Vedelago che ha tatuata nel braccio sinistro la scritta Lorenzo e nel bracco destro un disegno tribale cinese. Pochi giorni prima, il 15 maggio scorso, si sono perse le tracce dell'anziana Valeria Rosato. La 78enne vestiva felpa e pantaloni grigi e l'intera comunità di Pieve del Grappa si era mobilitata per cercarla, ma senza fortuna. Si temeva che la donna potesse essersi persa ed essere accidentalmente caduta. Ma di lei non si sa ancora nulla.
Il 22 aprile scorso da Montebelluna è scomparso il 13enne Vladimir Purtov. È stata presentata denunciata ai carabinieri della locale stazione ma, per ora, non ci sono tracce del bimbo. Risalendo poco più indietro, qualche giorno dopoNatale, precisamente il 29 dicembre sono scomparse le sorelle Naomie Mukendi Mbombo e Mpemba Grace Mukendi sparite entrambe da Cordignano entrambe francesi che non conoscono la lingua italiana. Si sono allontanate insieme, a piedi e di loro non si sa più nulla. E poi Vrajitoru Julian Valentin scomparso da Montebelluna il 26 aprile dello scorso anno o Jarraf Moussa sparito nel maggio dell'anno scorso da Treviso e Eva Maria Valeria Conversano di cui non si sa più nulla dal 31 agosto del 2020.


MARIANNA CENDRON
Ma ci sono anche due casi più antichi. La cui scomparsa ha destato sgomento nella comunità e di cui tanto si è parlato. Si tratta di Mario Bonduan, scomparso a Montebelluna nel dicembre del 2009 e Marianna Cendron, sparita da casa a Paese, il 27 febbraio del 2013. Figlia adottiva di Piefrancesco Cendron e della moglie Emilia scomparve quando aveva 18 anni.

Ultimo aggiornamento: 17:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci