Terraglio, donna tenta il suicidio: si lancia contro le auto in corsa

Mercoledì 22 Gennaio 2020
PREGANZIOL - È uscita di casa dopo aver assunto diversi farmaci e, salita in auto, s'è diretta verso il Terraglio dove ha tentato di togliersi la vita schiantandosi sulle altre auto in transito. Solo l'attenzione dei passanti, riusciti a schivarla, ha impedito alla donna, di circa 60 anni, di mettere in pratica i suoi intenti prima dell'intervento provvidenziale di due pattuglie dei carabinieri, che hanno bloccato la circolazione tra Treviso e Frescada raggiungendo la vettura, poi uscita di strada per fortuna senza gravi conseguenze. La donna, lievemente ferita, è stata quindi trasferita in ospedale al Ca' Foncello, dov'è stata medicata e trattenuta per gli accertamenti del caso. Al momento nei suoi confronti, vista la situazione, non è scattata alcuna denuncia.

L'ALLARME
L'episodio risale a sabato scorso quando verso mezzanotte la sala operativa del 112 ha ricevuto la telefonata del marito, che ha segnalato che la moglie, trevigiana, era uscita di casa manifestando intenti suicidi. Subito dopo i centralini dei carabinieri hanno ripreso a squillare: erano gli automobilisti che si erano visti sfrecciare accanto l'auto della sessantenne. Viaggiava a zig zag lungo la carreggiata, come volesse scontrarsi con le vetture che si trovava davanti. Più di qualche auto è riuscita all'ultimo a evitarla, sterzando di colpo prima della collisione.

L'INTERVENTO
Nel giro di pochi minuti sul Terraglio, all'altezza di Frescada, si sono portate due pattuglie dei militari dell'Arma che, accendendo sirene e lampeggianti, hanno di fatto bloccato la viabilità segnalando agli automobilisti di farsi da parte e di arrestare la marcia. Hanno creato una sorta di corridoio per la donna, che poco dopo ha sbandato a lato della carreggiata, uscendo di strada. I primi a soccorrere la sessantenne sono stati i militari dell'Arma, che hanno subito dopo affidato la donna alle cure degli infermieri del 118, intervenuti con l'ambulanza. Sarebbe stata lei stessa ad ammettere di aver ingerito un elevato quantitativo di farmaci e di aver tentato di togliersi la vita lanciandosi in auto contro le vetture che si trovava davanti, mettendo a rischio così anche la vita altrui. Una situazione molto delicata, insomma, quella della donna, ripresasi solo in ospedale, quando il marito, preoccupatissimo, ha potuto finalmente riabbracciarla.
R.T.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA