Agguato con pistola mitragliatrice al rivale in amore: arrestato albanese

Lunedì 25 Giugno 2018
17
TREVISO - Aveva fatto parte del "gruppo di fuoco" che anni fa tentò di assassinare un italiano nelle Marche, e si era rifugiato in Veneto per cambiare vita e far perdere le proprie tracce. Ma le indagini della Squadra mobile di Treviso lo hanno individuato e questa mattina all'alba la trappola è scattata. Il giovane, un albanese trentenne, K.K., è stato rintracciato e arrestato a Castelfranco. Nel 2011 era stato al centro di un’indagine per aver fatto parte di un "commando" che, su una pubblica via di Fano, aveva cercato di uccidere il rivale in amore di un suo amico, anche lui dell’est Europa. In quell’occasione i due giovani, dopo aver convenuto un appuntamento con il loro antagonista, un italiano cha aveva allora 38 anni,  lo avevano affrontato sparandogli diversi colpi con una pistola mitragliatrice, ma senza riuscire a colpirlo. Durante questi anni, il giovane albanese aveva cercato di cambiare vita trasferendosi nella provincia di Treviso. Ora dovrà comunque pagare il suo debito con la giustizia. Ultimo aggiornamento: 15:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA