Tbc, nuovi casi nella scuola di Motta, due bimbe: test su 100 persone

Tbc, nuovi casi nella scuola di Motta, due bimbe: test su 100 persone
MOTTA DI LIVENZA - Due ulteriori casi di Tbc a Motta di Livenza si sono aggiunti, oggi 2 marzo, agli otto casi (due maestre e sei bambini) registrati in una scuola di Motta. I due nuovi casi sono relativi a una bambina appartenente al gruppo dei primi 21 con Mantoux positiva e a una seconda bambina del gruppo degli ultimi 11 Mantoux positivi.

A renderlo noto è l'Ulss 2 aggiornando la situazione del focolaio epidemico di tubercolosi in una scuola di Motta di Livenza. Le due nuove malate saranno entrambe sottoposte a terapia multifarmacologica. La notifica di tubercolosi per questi ultimi due casi è il risultato di lunghi percorsi di approfondimento diagnostico: entrambe le bambine, infatti, erano risultate negative alla ricerca del bacillo di Koch nel gastroaspirato ma presentavano un quadro radiologico dubbio, oggetto di attento studio delle équipe di Pediatria e Radiologia dell'ospedale di Oderzo.

Ieri sono stati eseguiti oltre 100 test Mantoux ad altri studenti, a frequentatori della scuola e ad alcuni insegnanti attivi lo scorso anno scolastico. Gli esiti saranno disponibili venerdì pomeriggio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Aprile 2019, 13:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tbc, nuovi casi nella scuola di Motta, due bimbe: test su 100 persone
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2019-04-04 11:24:49
Le malattie che erano quasi scomparse sono state sdoganate e vengono volutamente diffuse da chi è contro i vaccini. Praticamente dai legagrilli. A conferma di ciò ripassate quello che dicono da qualche anno a questa parte a cominciare da zaia e salvini per passare alla taverna, leggetevi le loro interviste e guardativi le apparizioni televisive. Altro che la sinistra, i legagrilli a questo riguardo sono il pericolo pubblico numero uno, tutto il resto è noia e stantio come chiamare in causa la Presidente Boldrini. Non tutti si sono bevuti il cerv...o
2019-04-04 11:14:21
No vax? Bravi!
2019-04-04 10:30:18
Non prendiamo di mira solo gli Africani...anche altri da Asia, India , Pakistan ed altri X-stan sono arrivati.Se li scoprono con patologie, accusano l'ambiente italiano dato che prima stavano tutti benissimo.Per forza...in mezzo ad altri ammalati non avevano termini di paragone con sani ,dove c'e'pandemia. Poi..tanto per dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, il fumo attivo abituale indebolisce il sistema immunitario del portatore di infezione di focolaio calcificato, e se passivo quella dei piccoli che ancora devono formarlo.Poi l'educazione di un terpo , secondo la quale non si tossisce e starnutisce e sputazza apertamente senza fazzoletto in faccia ad altri, andrebbe ristabilita o insegnata ex novo a casa ed a scuola.Nelle scuole anni 50, oltre ai manifesti riconoscimento mine inespolse, c'era anche quello"Non sputare per terra"..oggi usanza tornata in auge e ne sono testimoni attivi gli sportivi sotto telecamere, e passivi i marciapiedi...con concentrazioni inquietanti davanti a scuole e bar.
2019-04-04 09:52:05
Questa situazione al di là della salute fa parecchio ridere. Pensate il grande salvini ha messo volutamente fuori controllo circa 40000 immigrati presenti sul territorio italiano, aumentando in maniera esponenziale, se così si può dire, il numero di persone portatrici di una qualche malattia infettiva a cui manca qualsiasi controllo medico. Grande salvini, di la verità lo hai fatto per i tuoi legaioli. La Presidente Boldrini? Una dilettante al confronto.
2019-04-04 07:55:11
Supporter Lei ha ragione, ma c'è un problema quelli dell'est Europa sono bianchi e per i nostri amici questo è un aspetto fondamentale, meglio concentrarsi sui neri.