Le rivelazioni degli amici: «Era agitato, aveva subito minacce»

PER APPROFONDIRE: marco cestaro, suicidio, treno, villorba
Le rivelazioni degli amici: «Era agitato, aveva subito minacce»
VILLORBA Sono molti gli amici di Marco Cestaro che pensano che il 17enne sia stato ucciso da qualcuno che poi avrebbe inscenato il suicidio sui binari solo per riuscire a farla franca. E questo pensiero è tanto radicato che alcuni di loro lo dicono apertamente anche attraverso Facebook. C'è chi, ricordando il giovane, si augura che i responsabili della sua morte vengano trovati al più presto. E chi bolla come un comportamento infame quello di coprire un presunto omicidio facendolo passare come un suicidio. Ma chi avrebbe ucciso Marco? E perché ? Le domande restano ancora senza risposta. L'ipotesi che gira nella cerchia di amici è quella della rapina finita male. Alcuni rivelano che negli ultimi giorni il 17enne era piuttosto agitato e aveva degli incubi. Altri raccontano che aveva subito delle minacce.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Gennaio 2017, 10:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Le rivelazioni degli amici: «Era agitato, aveva subito minacce»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti