Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dalla vasca di Oderzo, il 18enne di Portogruaro Massimo Chiaroni parteciperà ai Campionati Juniores

Martedì 16 Agosto 2022 di Andrea Ruzza
Massimo Chiaroni ai Campionati Juniores di nuoto

Un altro traguardo significativo viene ad aggiungersi alla già strepitosa stagione del giovane nuotatore portogruarese 18enne Massimo Chiarioni, che nel 2022 lo ha visto salire sul tetto d'Italia nei 200 sl in vasca corta e sul secondo gradino del podio nei 100 sl, conquistare la medaglia di bronzo nella finale Junior in vasca lunga agli Assoluti, il bronzo tricolore juniores con la staffetta 4x200 sl dell'Hydros (Chiarioni, Zuin, Furlan, Bruzzo) e laurearsi campione europeo, a Budapest, con la staffetta azzurra 4x200 sl (Ragaini, Bertoni, Chiarioni, Galossi). Il tutto condito anche dai record personali, entrambi abbassati di un decimo (51.24 nei 100 sl e 1' 51,22 nei 200 sl) proprio in occasione dei recenti Tricolori di categoria. Infatti, il portacolori dell'Hydros Oderzo, sodalizio nel quale è confluito da qualche anno tutto il Centro Nuoto Portogruaro, è stato convocato dal Direttore Tecnico delle squadre nazionali giovanili di nuoto, Walter Bolognani, per difendere i colori italiani agli ormai prossimi Mondiali Juniores, dove oltre che gareggiare in ambedue le staffette (4x100 sl e 4x200 sl) con ambizioni di medaglia, avrà modo di confrontarsi individualmente con i migliori nuotatori al mondo nei 50 sl. «Assieme ai Campionati Europei Juniores - ha sottolineato il nuotatore portogruarese - la partecipazione ai Mondiali, sempre di categoria, erano i miei due obiettivi attorno ai quali avevo costruito la mia stagione».

Margherita Panziera storica, tre ori a Roma

E aggiunge: «Per tutto l'anno, mi sono allenato con grande sacrificio al fine di poter essere convocato in Nazionale in occasione di queste due grandi eventi. Adesso che è arrivata la certezza della mia partecipazione al Mondiale sono davvero molto felice. Credo proprio di essermela meritata».

Con quali aspettative ti accingi ad affrontare questa esperienza iridata?

«Nei 50 darò il massimo e poi tirerò le somme, ma nelle staffette spero proprio di potermi prendere qualche altra grande soddisfazione. Io ed i miei compagni arriviamo a questo appuntamento da campioni d'Europa: non ci nascondiamo».

La rassegna iridata, che da calendario avrebbe inizialmente dovuto svolgersi nell'impianto natatorio di Kazan, in Russia, a seguito dell'aggressione delle truppe di Putin all'Ucraina è stata spostata d'ufficio a Lima, in Perù, dal 30 agosto al 4 settembre. In preparazione a tale importante evento, Chiarioni è stato chiamato a rispondere alla convocazione presso il Centro di Preparazione Olimpica Acqua Acetosa Giulio Onesti di Roma, dove dal 16 al 24 agosto si svolgeranno degli allenamenti collegiali, al termine dei quali, nella medesima giornata conclusiva, l'intera comitiva azzurra s'imbarcherà in un volo diretto alla volta della capitale peruviana.
 

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 10:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci