Covid, contagiato anche il sindaco, gli assessori sono negativi

Sabato 25 Dicembre 2021 di Barry B. Mason
Davide Bortolato, sindaco di Mogliano

MOGLIANO - Il Covid entra in casa del sindaco e la notizia fa il giro della città. Davide Bortolato ha fatto 3 tamponi e due erano negativi ma uno risultava, seppur con una carica molto bassa, positivo, il che ha fatto scattare l'allarme per la salute di tutte le persone con cui era stato in contatto anche se i protocolli di sicurezza sono sempre stati rispettati a dovere. Mercoledì il sindaco lamentava un lieve raffreddore che lo ha portato a decidere di fare il tampone autonomamente da cui risultava una leggerissima positività. Si è recato subito in farmacia a fare un nuovo test dove una delle tre prove effettuate dai medici ha dato la positività anche se con bassa carica virale.


TAMPONI PERIODICI

Come sindaco incontro quotidianamente moltissime persone e quindi sono esposto a maggiori rischi di contagio - dice sconsolato Davide Bortolato - proprio per questo periodicamente eseguo dei tamponi per la sicurezza mia e di chi mi sta intorno. Ieri sera ho scoperto di essere positivo, seppure con una carica virale molto bassa. Sono purtroppo positivi anche i miei figli mentre mia moglie con tre dosi di vaccino eseguite risulta negativa. La sfortuna vuole che il 27 dicembre avrei effettuato la terza dose e mia figlia di 11 anni avrebbe iniziato il ciclo vaccinale dedicato ai più piccoli. Stiamo tutti bene, a parte un po' di raffreddore».
Il sindaco aveva presenziato alla giunta che si riunisce periodicamente di mercoledì mattina e in serata aveva saputo della sua positività. «È invece risultata negativa al tampone tutta la giunta comunale che ieri si è riunita ne rispetto di tutti i protocolli di sicurezza anti-Covid (Green pass, mascherine, distanziamenti). Fortunatamente resto lontano dal municipio in un periodo natalizio dove le incombenze sono più leggere» ha sottolineato Bortolato. La giunta non è in quarantena preventiva. Lo ha stabilito il Sisp che è stato immediatamente contattato dal sindaco. «Abbiamo chiesto cosa dovevamo fare, dopo aver prospettato la situazione e ci è stato detto che, data la bassa carica del sindaco e l'osservanza di tutte le disposizioni anti Covid, la giunta non era in quarantena» sottolinea l'assessore allo sport Enrico Maria Pavan. Che, aggiunge: «Ho fatto due tamponi, mercoledì e ieri, entrambi negativi. Ma non sono preoccupato. Le riunioni di giunta vengono fatte anche con la finestra aperta, mascherina e distanziamenti».


I CONSIGLI

Un po' di preoccupazione ce l'ha invece il consigliere dell'opposizione Giacomo Nilandi, che ha inviato un messaggio al sindaco augurando una pronta guarigione a lui e alla sua famiglia. «Lunedì è stato riunito il consiglio comunale. Avrei gradito se mi avesse informato del fatto che era positivo. Comunque ho appena fatto un tampone e sono negativo» dice il consigliere. Che conclude: «Probabilmente sarà l'ultima riunione del consiglio in presenza. Dalla prossima volta useremo la differita».

 

Ultimo aggiornamento: 21:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA