Venerdì 11 Ottobre 2019, 11:53

Si conoscono in chat, si incontrano e fanno sesso: ma lei ha 13 anni

PER APPROFONDIRE: paolo rosolen, sesso, tredicenne
Si conoscono in chat, si incontrano e fanno sesso: ma lei ha 13 anni

di Alberto Beltrame

CONEGLIANO (TREVISO) - Si sono conosciuti sulle chat di Instagram e si sono subito piaciuti. E dopo alcuni scambi di messaggi hanno deciso di incontrarsi, consumando un rapporto sessuale. Nulla di strano, succede di continuo. Ma l'innamorata, in questo caso, era una ragazzina di appena 13 anni. A finire alla sbarra accusato di violenza sessuale con minorenne un giovane coneglianese, all'epoca dei fatti diciottenne, che già aveva fatto parlare di sé all'inizio dell'anno: si tratta di Paolo Rosolen, arrestato a febbraio dagli agenti del Commissariato di Conegliano dopo aver aggredito con un accetta il titolare del Cash for phones di via Rosselli, che aveva tentato di rapinare. 

L'altro caso che scuote il Veneto Tredicenne incinta portata in comunità, ma il fidanzato 32enne la rivuole

I fatti risalgono a due anni fa, nel 2017, quando Rosolen, che oggi ha 20 anni, era poco più che maggiorenne. Tramite i social network, in particolare Instagram, una delle piattaforme più in voga tra i ragazzi, era
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si conoscono in chat, si incontrano e fanno sesso: ma lei ha 13 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2019-10-12 16:28:33
Ovvio lui è il mosto lei è la vittima. Non si discute. Dunque lei non è una "beata" e lui non è un "benefattore"... Strano perché per fatti assolutamente identici ma a generi invertiti, di solito si scatenano i soliti depravati. Quelli che "beato lui" oppure "perché a me non è mai successo" ( tirano fuori sempre le stesse frasi peraltro...). Qui pero' silenzio. Strano no?
2019-10-12 15:43:29
gli zingari maturano prima degli altri, e marciscono anche precocemente fra una birra e l'altra.
2019-10-12 10:32:24
Ma poverino perche' trattarlo cosi' in fondo e' sempre uno di noi.Basta dargli una casa, un lavoro forse no meglio un vitalizio,una bella macchina e il gioco e' fatto.Siamo o non siamo in italia??Buona giornata
2019-10-11 23:13:55
Risorsa veneta DOP
2019-10-13 18:05:09
infatti, come Balotelli per Brescia