Caos per prendere il bus navetta a Treviso, lunghe file e ressa di studenti

La soluzione per Mom è l'aggiunta di navette extra e turni straordinari degli autisti ma il consiglio per i ragazzi è quello di attendere di più e non fiondarsi subito sul primo mezzo

Venerdì 16 Settembre 2022 di Mauro Favaro
Caos a Treviso per prendere i bus navette, ressa di studenti in attesa
1

TREVISO - Gli autisti di bus e corriere fanno gli straordinari per risolvere i nodi del trasporto degli studenti da e per le scuole. In queste ore Mom ha istituito oltre 15 corse bis in tutta la Marca. Dopo le scene delle navette prese d'assalto dai ragazzi in viale Europa a Treviso, con molti che non riuscendo a salire subito si incamminavano a piedi verso le fermate dei bus di linea, la società ha deciso di correre ai ripari concordando con i sindacati un piano ad hoc sui turni. Ogni autista è libero di scegliere. Ma a quanto pare le risposte non sono mancate. Si guarda in particolare al polo degli istituti di viale Europa. «Le scuole non hanno ancora tutti i professori. E con gli orari provvisori escono tutti a mezzogiorno - sottolinea Giacomo Colladon, presidente di Mom - non è però pensabile poter trasportare istantaneamente 12mila ragazzi solo a Treviso. Dovrebbe esserci un maggior dialogo da parte degli istituti. Intanto, comunque, abbiamo risolto il 90% delle criticità, anche grazie all'inserimento di alcune corse fatte da privati». Invita alla calma anche Stefano Marcon, presidente della Provincia: «Purtroppo anche quest'anno ci troviamo a dover fronteggiare qualche disagio - spiega - I servizi della Mom sono giustamente tarati sugli orari effettivi e quindi, nei primi giorni in cui l'orario non è ancora definitivo in attesa delle nomine dei supplenti, le scuole si trovano a loro volta costrette a orari provvisori con entrate e uscite che non combaciano con l'arrivo programmato dei bus. Si tratta per fortuna di pazientare ancora qualche giorno e poi tutto andrà a regime».


GLI ORARI
Per quanto riguarda viale Europa, dove ci sono tre istituti superiori (Da Vinci, Palladio e Mazzotti) Mom ha predisposto 12 navette. Il primo giro parte verso il centro città poco dopo le 11.55. Il secondo tra le 12.10 e le 12.15. E l'ultimo tra le 12.30 e le 12.35. «I ragazzi dovrebbero avere la pazienza di aspettare almeno un quarto d'ora - allarga le braccia Colladon - invece nel primo giro partono dieci navette piene e due all'80%. Nel secondo tre a medio carico e le altre quasi vuote. E nel terzo addirittura solo due con il 20% dei posti riempiti». Molti studenti preferiscono andare a prendere i bus della linea 9. Così, però, il sistema rischia di ingolfarsi. «Invitiamo i ragazzi a una preziosa collaborazione è l'appello che esce da Mom restate davanti agli istituti: le navette ritornano e fanno più giri». La società risponde anche alle famiglie che nei primi giorni del nuovo anno scolastico hanno lamentato tempi troppo lunghi. In alcuni casi i ragazzi hanno impiegato anche più di un'ora per coprire il tragitto da casa a scuola, e viceversa. «Forse qualcuno ancora non sa che le navette per gli istituti si prendono sotto al cavalcavia della stazione di Treviso e non in via Roma, dove passano i bus di linea specifica il presidente in questo giorni ho fatto dei sopralluoghi di persona. E alle 7.46 una delle navette capaci di trasportare fino a 120 persone contava solo 24 passeggeri». Anche il Planck di Lancenigo ha chiesto più navette. «Ma senza dirci quanti ragazzi escono e a che ora», rivela Colladon. In ogni caso i problemi dovrebbero gradualmente rientrare. «Nel giro di quattro giorni abbiamo già messo a punto un sistema per rispondere ai flussi, che sono diversi ogni anno», evidenzia il presidente.

LE CORSE
Proprio ieri Mom ha fatto il quadro sulle nuove corse bis nell'intera provincia. Da questa mattina ci sarà la 108 bis da Lughignano a Treviso, la 110 bis da Cornuda a Valdobbiadene, la 132 bis da Col San Martino a Valdobbiadene, la 141 bis da Tempio a Conegliano. Da lunedì si aggiungerà la 201 bis da Altivole a Castelfranco. E poi ancora la 141 bis da Tempio a Oderzo, sulla 192 delle 12.30 da Montebelluna fino al bivio di Maser e al mattino bis da Cornuda per Valdobbiadene. In uscita da Treviso, bis della 108 per Casale alle 12.45, bis della 118 per Maserada alle 12.45, bis della 104 per San Biagio e bis della 101 per Scorzè alle 12.40. E così via. Sul fronte Actv, infine, i nuovi orari del liceo Berto di Mogliano hanno portato a definire alcune nuove linee. Ma anche qui i tempi non sempre coincidono. «Da oggi al 23 settembre fanno sapere dall'istituto gli studenti che per discrepanze tra l'orario dei mezzi di trasporto e l'orario di entrata in classe arrivano in anticipo, oppure devono attendere il bus per il rientro a casa, potranno attendere nelle pertinenze della scuola, nell'area della tettoia coperta». Ognuno cerca di fare la propria parte.

Video

Ultimo aggiornamento: 12:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA