Il giallo di Sofiya: dopo i due amanti ecco le tracce sospette nell'auto

sofiya melnyk

di Denis Barea e Alberto Beltrame

CORNUDA - Gli accertamenti del Ris sono iniziati ieri mattina, nei laboratori di Parma. È stato compilato l'elenco di tutti i reperti acquisiti la scorsa settimana a Cornuda nella villetta di via Jona e nell'auto di Sofiya, la Renault Megane cabrio ritrovata il 28 novembre a Maser, e stilato un fitto calendario per l'effettuazione degli esami. Di particolare importanza sembrano essere proprio le tracce rinvenute nella macchina della 43enne ucraina scomparsa da più di un mese, per la precisione dallo scorso 15 novembre. Gli investigatori del Ris hanno infatti isolato dei reperti biologici tratti dalla tappezzeria dei sedili e dal cruscotto dell'autovettura. Ora saranno gli esami di laboratorio a stabilire di che cosa si tratti, contestualmente alla valutazione di alcuni oggetti ritrovati sempre dentro la Megane, che potrebbero non appartenere a Sofiya. I risultati degli esami si avranno entro un mese, più o meno lo stesso tempo che ci vorrà per conoscere gli esiti dell'autopsia e degli esami tossicologici su Pascal Albanese, toltosi la vita a 50 anni lo scorso 26 novembre...
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Dicembre 2017, 11:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il giallo di Sofiya: dopo i due amanti ecco le tracce sospette nell'auto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-12-22 14:58:22
Santa subito!!
2017-12-22 16:15:59
poveretto...
2017-12-22 14:47:21
Forse se la gode passando le vacanze in patria di origine.Tutto sommato sarebbe anche l'ipotesi piu' auspicabile.