Schianto in moto, Alberto non ce la fa: morto dopo 8 giorni di agonia

Sabato 27 Giugno 2020
Alberto Peruch morto a 47 anni in uno schianto in moto

CAPPELLA MAGGIORE - Non ce l'ha fatta Alberto Peruch; il 47enne rimasto vittima di un terribile incidente stradale con la moto giovedì 18 giugno. Dopo otto giorni di agoni, ieri, venerdì 26 giugno, è morto al Ca' Foncello di Treviso, dove era stato ricoverato in condizioni gravissime.  Originario di Sarmede, il 47enne si trovava in sella alla sua Agusta Brutale 800 quando, forse a causa dell'asfalto scivoloso e della forte velocità sostenuta in un sorpasso, ha perso il controllo del mezzo uscendo di strada. Le sue condizioni erano subito apparse gravi, tanto da essere trasportato in urgenza con l'elisoccorso all'ospedale Ca' Foncello di Treviso dove poi è morto. Artigiano elettricista nel settore della domotica, il 47enne aveva aperto un'attività a Nova Gorica (Slovenia), ma aveva mantenuto i contatti con la Marca. Lascia papà Sisto, il fratello Angelo e la sorella Roberta.

Perde il controllo della moto, gravissimo centauro 28enne: ricoverato in codice rosso

 

Ultimo aggiornamento: 19:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA