Natalia, per un caso scampa alla tragedia dell'aereo precipitato in Russia

Natalia

di Luciano Beltramini

MONTEBELLUNA - Soltanto delle casualità incredibili hanno evitato che Natalia Tyapkina rientrasse nell'elenco delle vittime della tragedia aerea di Mosca dove hanno perso la vita ben 71 persone. La donna, dipendente storica di Benito Palludi e Mara Cenedese per anni come aiuto cuoca al Tapas prima e poi nel locale In birreria in piazza Negrelli sempre a Montebelluna era attesa dai suoi titolari sul posto di lavoro domenica mattina, ma inspiegabilmente non si era presentata. Preoccupati Benito e Mara si sono tranquillizzati quando Natalia tramite WhatsApp li ha rassicurati giustificandosi che per un suo ritardo non era riuscita a salire proprio su quell'aereo precipitato a Mosca. «Sono salva per miracolo» ha raccontato trafelata ai suoi titolari.

«Salva per miracolo - spiega Mara Cenedese - anche se Natalia aveva il biglietto sbagliato. Infatti quando si è presentata sulla scaletta dell'aereo con il biglietto è stata fatta scendere immediatamente in quanto non risultava essere nella lista dei passeggeri. E proprio i controlli capillari dei responsabili della compagnia aerea hanno evitato che lei finisse nella tragica lista dei 71 morti». «In queste ore - aggiunge Mara Cenedese - ho parlato diverse volte con Natalia. E' letteralmente sconvolta anche perché su quell'aereo precipitato sono morte diverse persone del suo paese che da Mosca dista quasi 800 chilometri»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Febbraio 2018, 11:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Natalia, per un caso scampa alla tragedia dell'aereo precipitato in Russia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-14 09:47:54
Lapsoa,non se mai uscito oltre il tuo paesello? Se prendi voli a buon prezzo con più scali ti fanno girare mezza europa per arrivare alla meta.Io con un volo a buon prezzo per andare ad Amsterdam certe compagnie mi fanno andare a Berlino,restare mezza giornata e poi Amsterdam.Il volo diretto Venezia Amsterdam dura 2 ore ma costa anche 3 volte di più e c'è gente come me che non se lo può permettere,strano e ? Ah dimenticavo,io ad Amsterdam ho nipoti e figli.
2018-02-13 15:25:50
Non si capisce perche' Natalia invece di prendere un aereo per Montebelluna, dove l'aspettavano i titolari della birrerria, invece stava imbarcandosi su un aereo diretto verso gli Urali. Come se io da Venezia per andare ad Udine prendessi un treno per Firenze. In questa storia qui qualcuno non ce la racconta giusta.