Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cade da una scala e muore: dramma nei padiglioni del Salone del Mobile

Sabato 4 Giugno 2022 di Redazione Web
Gastone Faraoni

MILANO - Tragedia sul lavoro nel Milanese: un trevigiano di 64 anni, Gastone Faraoni,  di Roncade è morto in un tragico incidente al Padiglione 1 della Fiera di Rho: l'uomo - titolare con il fratello di una ditta di allestimenti fieristici - è caduto da una scala ed è morto poco dopo. La tragedia a pochi giorni dall'apertura del Salone del Mobile, che prenderà il via martedì 7 giugno. L'incidente è avvenuto dopo le 14:30. 

Sul posto sono arrivati polizia e personale del 118 che ha trovato il 64enne in arresto cardiocircolatorio. È stato trasportato all'ospedale Sacco di Milano mentre si tentava di rianimarlo, ma poco dopo è stato dichiarato il decesso. Sul posto, per gli accertamenti del caso, anche i tecnici dell'Ats. Da accertare se sia caduto a causa di un malore, o se la morte sia stata causata dalla caduta. 

In serata sono arrivate le condoglianze alla famiglia dell'uomo deceduto da parte del governatore Attilio Fontana. "Apprendo con grande tristezza la grave notizia - ha fatto sapere il presidente della Regione - Rivolgo ai familiari della vittima la vicinanza e il cordoglio della Regione Lombardia e di tutti i lombardi". 


Gastone Faraoni, titolare con il fratello Lorenzo di una ditta di allestimenti fieristici a Roncade, è stato trovato ai piedi della scala su cui stava lavorando, in condizioni disperate, con in mano una rivettatrice, un utensile a pinza usato per saldare le lamiere tra loro con chiodi speciali. Lavorava a circa tre metri di altezza, pare senza imbracatura di sicurezza. Sarebbe caduto rovinosamente battendo la testa sul pavimento. Ad accorgersi dell'incidente un addetto alla sicurezza che ha dato subito l'allarme. Ai soccorritori del 118 le sue condizioni sono subito apparse gravissime: la vittima era incosciente, in arresto circolatorio, e a nulla è servito il trasporto all'ospedale Sacco. Trasferito in codice rosso, è morto un'ora e mezzo dopo mentre si tentava di rianimarlo. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato di Rho, i tecnici dell'Agenzia tutela salute della Regione, e gli investigatori della procura, specialisti delle indagini sugli incidenti sui luoghi di lavoro. Il pm Alessandro Gobbis, coordinato dall'aggiunto Tiziana Siciliano, ha aperto un fascicolo per accertare le cause della tragedia. Solo l'autopsia potrà chiarire se l'uomo sia caduto per un malore che gli ha fatto perdere l'equilibrio o se la morte sia stata causata dall'impatto violento con il suolo. Al momento dell'incidente infatti non vi erano colleghi o testimoni che possano aiutare gli investigatori a capire di più sulle cause dell'incidente. 

CHI ERA
Gastone Faraoni, cognato di Bruno Vianello, presidente e fondatore di Texa, era sposato con Annapaola Vianello, insegnate di educazione fisica e pallavolista. La coppia aveva due figli, Giorgia, 28 anni e Michele, 24 anni. Famiglia solare, con profondi legami con il territorio, ha sempre partecipato attivamente alla vita del paese. Annapaola Vianello, oltre a svolgere la professione di insegnante, ha sempre organizzato attività e appuntamenti sportivi per i ragazzi come le corse campestri. Mentre Gastone era molto occupato con il lavoro che lo portava in giro per il nord Italia, per il montaggio e lo smontaggio di strutture fieristiche. Annapaola qualche anno fa era anche comparsa in televisione, dove aveva partecipato al programma Affari tuoi condotto da Salvatore Insinna. E aveva anche vinto un discreto gruzzoletto.

 

Ultimo aggiornamento: 5 Giugno, 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci